13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeCronaca/PoliticaGiornata dell'Europa. Dorfmann: "Un'Europa aperta fa bene alle Dolomiti"

Giornata dell’Europa. Dorfmann: “Un’Europa aperta fa bene alle Dolomiti”

Herbert Dorfmann

Si celebra domani in tutto il continente la Giornata dell’Europa: l’occasione per riflettere sul futuro dell’Unione Europea, in vista delle elezioni del prossimo 26 maggio.

«Un’Europa aperta e moderna serve soprattutto ai territori di confine, come quello dolomitico e bellunese in particolare. – sottolinea l’europarlamentare Herbert Dorfmann, capolista SVP – In un mercato caratterizzato dall’export come quello provinciale, per una produzione agricola così difficile e poco redditizia come quella montana, sono fondamentali il confronto e il dialogo con i paesi del Nord: è sempre più necessario ragionare sui rapporti all’interno della macroregione alpina, e per farlo non possiamo blindarci all’interno dei nostri confini».

«La politica nazionalista e sovranista – sottolinea Dorfmann – è diventata sempre più sinonimo di egoismo: anche io voglio autonomie territoriali più forti, ma sui temi che competono loro. Ci sono temi come la gestione dell’immigrazione, la difesa, la tutela dell’ambiente, che devono essere discussi e gestiti da una realtà sovranazionale, con poche, ma vere competenze: distruggere l’Unione Europea, come vuole fare qualcuno, vuol dire annientare quei principi di solidarietà e collaborazione sui quali 69 anni fa si sono poste le basi della moderna Unione».
«A chi sostiene che l’Europa non ci aiuta, che pone solo veti e ostacoli, – conclude Dorfmann – ricordo l’importanza della Politica Agricola Comune, che è di fondamentale sostegno agli agricoltori di montagna (il PSR Veneto 2014-2020 conta su circa 1,2 miliardi di euro, la maggior parte dei quali, il 43%, arriva dall’Unione Europea), o i 2,5 miliardi di euro arrivati in Italia dal Fondo di Solidarietà Europeo per intervenire a seguito della calamità naturali, a fronte degli oltre 5 miliardi complessivi erogati per i 24 paesi che ne hanno fatto richiesta negli ultimi 17 anni.

Dobbiamo mantenere vivo lo spirito di collaborazione tra gli Stati membri: questo è il vero senso dell’Unione Europea. Buon compleanno, Europa!»

- Advertisment -

Popolari