13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Cronaca/Politica Un animale al giorno predato dal lupo: interrogazione dell'onorevole De Carlo

Un animale al giorno predato dal lupo: interrogazione dell’onorevole De Carlo

Luca De Carlo, deputato

Una nuova interrogazione per chiedere al Ministero dell’Ambiente quali sono i programmi per contrastare le predazioni del lupo e difendere gli agricoltori: ad annunciarla, l’onorevole di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo, segretario della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, all’indomani della diffusione dei dati sugli attacchi dei lupi ai danni delle produzioni zootecniche del Veneto.
“In Veneto, ogni giorno, si registra un animale predato dal lupo; anche a Belluno il numero delle predazioni è consistente e in crescita, dai 38 del 2017 ai 46 dello scorso anno, senza contare le bestie fuggite e morte negli strapiombi o nei boschi”, evidenzia De Carlo.

“Non mi schiero con chi chiede con forza l’abbattimento dei lupi – precisa De Carlo – ma voglio difendere le attività agricole, già messe in difficoltà dalla crisi economica, dalle difficoltà legate al meteo, dagli alti costi di produzione in montagna”.

Ecco quindi l’interrogazione al Ministero dell’Ambiente, “la seconda dopo che la precedente è rimasta senza risposta, per chiedere l’aggiornamento del Piano Lupo: stiamo ancora parlando di una specie a rischio estinzione? E quali operazioni si vogliono mettere in campo per tutelare gli agricoltori? Sappiamo che i recinti elettrici non sono una
soluzione proponibile per i pascoli e gli allevamenti montani, quindi cosa si intende fare?”.
“C’è uno squilibrio – sottolinea ancora De Carlo – tra questi predatori senza predatori e il mondo agricolo, che vive con animali domestici e incapaci di difendersi; il conto di questo squilibrio non può essere pagato dagli allevatori”.
De Carlo chiede che vengano presi presto provvedimenti “prima che diventi un problema serio. Quali? Non spetta a me dirlo, ma basta leggere i dati per capire che è necessario intervenire per difendere un intero settore economico e produttivo, prima che questi dati diventino costanti e si confermi la crescita delle predazioni. Ribadisco: non sono
a priori per l’abbattimento dei lupi, ma non si può più nascondere la testa sotto la sabbia, è necessario prendere posizione e trovare soluzioni. So che per chi vive nel salotto di città questo non è un problema, ma per chi conosce e vive il mondo dell’agricoltura lo è, e servono urgentemente risposte”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ritrovato senza vita escursionista di Santa Giustina

San Gregorio nelle Alpi (BL), 4 marzo 2021 - È stato purtroppo ritrovato senza vita, durante la ricognizione dell'elicottero del Suem di Pieve di...

Il sindaco di Belluno Massaro risponde al comitato di Levego e Sagrogna sulle rotatorie

Belluno, 4 marzo 2021 - «Mi spiace rilevare come i rappresentanti del Comitato di Levego e Sagrogna abbiano decisamente sbagliato l'obbiettivo della loro protesta: la...

Progetto antispopolamento Ronce 2020. Assessore Giannone: “Regia mai ferma. Allarghiamo l’area di interesse”

I progetti portati avanti, i temi sui quali insistere maggiormente, i prossimi obbiettivi: a fare il punto sull'attività del progetto Ronce 2020, ideato dall'associazione...

Grave una giovane scialpinista caduta in Palantina

Tambre (BL), 4 marzo 2021 - Sono gravi le condizioni di una giovane scialpinista caduta da un salto di roccia mentre con un'amica risaliva...
Share