13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021
Home Cronaca/Politica Donazione di organi: oltre 2.200 bellunesi hanno detto “sì”. Depositate 120 Disposizioni Anticipate...

Donazione di organi: oltre 2.200 bellunesi hanno detto “sì”. Depositate 120 Disposizioni Anticipate di Trattamento

Maurizio Busatta

120 Disposizioni Anticipate di Trattamento (“DAT”) depositate in un anno e oltre 2200 bellunesi che hanno dato la disponibilità alla donazione di organi e tessuti, più di 1200 solo nell’ultimo anno: questi i numeri di quanti, nel ritirare la nuova carta di identità elettronica, hanno dichiarato la volontà di donare organi e tessuti nonché, in un campo altrettanto sensibile, hanno espresso, direttamente in Comune, le proprie Disposizioni Anticipate di Trattamento.
«L’attenzione delle cittadine e dei cittadini di Belluno al valore della dignità della persona emerge anche da questi dati statistici, riguardanti l’attività dei Servizi demografici nel corso del 2018», commenta l’assessore Maurizio Busatta.

LE DONAZIONI
In provincia di Belluno sono 28 i Comuni che, al pari di Belluno, aderiscono al progetto “Una scelta in Comune”, finalizzato a dare ampia attuazione alla normativa nazionale e regionale in merito alle dichiarazioni della volontà alla donazione.
Nel 2018, 1231 bellunesi (su un totale di 4397 persone a livello provinciale) hanno optato a favore della donazione; il Comune capoluogo ha avviato questa procedura, che si affianca a quella gestita autonomamente dall’Aido, nel febbraio 2015: ad oggi, su un totale provinciale di 7608 persone che hanno fornito il proprio consenso, 2221 sono cittadine e cittadini di Belluno, con una media molto elevata rispetto al numero complessivo di carte di identità rilasciate dagli uffici di via Mezzaterra.

LE DAT
Sempre in via Mezzaterra, si possono consegnare le Dat, nelle quali enunciare i propri orientamenti sul “fine vita”, nell’ipotesi in cui sopravvenga una perdita irreversibile della capacità di intendere e di volere. La legge è entrata in vigore il 31 gennaio 2018 e, nei suoi primi dodici mesi, in Comune di Belluno ha visto presentare già 120 dichiarazioni (112 al 31 dicembre), «segno anche questo di una particolare sensibilità verso la dignità e l’autodeterminazione della persona», sottolinea Busatta.
«Sull’home page del sito Internet del Comune – ricorda Busatta, che oltre alle deleghe ai servizi demografici e statistici detiene anche quella ai servizi informatici – si possono scaricare tutte le necessarie informazioni sulle DAT».

Per informazioni e per la consegna della dichiarazione, che deve essere obbligatoriamente effettuata previa prenotazione, è necessario contattare i Servizi Demografici di Via Mezzaterra ai numeri 0437/913485 o 0437/913483 oppure scrivendo a demografici@comune.belluno.it o cimiteriali@comune.belluno.it .

Share
- Advertisment -

Popolari

Servizio Civile Universale: oltre 760 domande registrate dal CSV Belluno Treviso

Oltre 760 domande. A chiusura del bando 2020, è questo il numero delle candidature al Servizio Civile Universale registrate dal neo costituito CSV Belluno...

Una nuova filiale dell’agenzia per il lavoro Adhr Group a Belluno

Inaugura oggi in Piazzale Resistenza 10 la nuova filiale dell'agenzia per il lavoro ADHR Group, in risposta alla ripartenza del mercato dopo un anno...

Aumentano i contagi, da lunedì 6 regioni a rischio arancione

Da lunedì saranno sei le regioni italiane che rischiano di passare in fascia arancione con le relative restrizioni:  Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Puglia e...

Auto e moto d’epoca. Fiera di Padova dal 21 al 24 ottobre 2021

Con il nuovo anno è ripartita anche la grande macchina organizzativa di Auto e Moto d’Epoca, che conferma le date annunciate. Dal 21 al 24...
Share