13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 19, 2020
Home Cronaca/Politica Bilancio situazione meteo ore 12.00. Massaro: "Divieto assoluto di avvicinarsi ai corsi...

Bilancio situazione meteo ore 12.00. Massaro: “Divieto assoluto di avvicinarsi ai corsi d’acqua. Evitare escursioni o soste in sotterranei. Per usi alimentari si consiglia l’uso di acqua in bottiglia”

Resta stabile la situazione dell’emergenza meteo sul territorio comunale del capoluogo, gestita dal Centro Operativo Comunale di Via Marisiga.
Chiuse Via Miari e Via Col de Gou, nel tratto dove non insistono abitazioni; temporaneamente riaperto in mattinata il ponte bailey, costantemente monitorato a vista dalla polizia locale e da una squadra di protezione civile.
«Le previsioni indicano un deciso peggioramento per il pomeriggio. – anticipa il Sindaco di Belluno, Jacopo Massaro – Non appena il livello del Piave salirà, procederemo ad una nuova chiusura».
Annunciata la chiusura delle scuole anche per la giornata di domani, martedì 30 ottobre: «La scelta della Prefettura di chiudere le scuole è dovuta principalmente a tre fattori: – spiega il sindaco – innanzitutto, per tutelare i minori e le persone che dovrebbero prendersene la responsabilità; poi, per tenere il più possibile libere le strade, per agevolare il transito dei mezzi di soccorso; infine, per ospitare eventuali sfollati, ipotesi che si è già verificata ad Alverà di Cortina d’Ampezzo e a Perarolo di Cadore».

Tre le squadre impegnate nel pattugliamento del territorio: una impegnata nella zona del ponte bailey, una in Destra Piave (Tisoi, Bolzano, Pascoli, Fiammoi,…) e una in Sinistra Piave (Castionese, Nevegal).
Una quarta squadra in questi momenti è impegnata nel controllo della viabilità ordinaria, mentre una quinta si sta occupando di interventi mirati.
Confermata per il pomeriggio di oggi la chiusura degli uffici pubblici e di tutte le strutture sportive: palasport, piscina, Spes Arena, polisportivo, impianti periferici di calcio e rugby, palestre delle scuole comunali.

Non ci sono ancora notizie in merito alla potabilità dell’acqua: «In caso di torbidità, – suggerisce Massaro – è consigliabile utilizzare acqua in bottiglia».
Restano validi i divieti ed i consigli presenti nell’ordinanza: divieto assoluto di avvicinarsi ai corsi d’acqua, principali e secondari; non effettuare escursioni o transitare su strade silvo-pastorali; evitare di recarsi o sostare in locali sotterranei come garage e scantinati; limitare gli spostamenti.

«In queste ore e questi giorni di emergenza, non possiamo che rivolgere un grande ringraziamento ai volontari della nostra protezione civile, come amministrazione e come cittadini. – conclude il sindaco – Vogliamo infine rinnovare la nostra vicinanza e la nostra solidarietà ai sindaci e ai cittadini della parte alta della provincia, quella al momento più interessata dai danni del maltempo. Confermiamo anche la nostra disponibilità ad aiutare e ad accogliere eventuali sfollati, se ce ne fosse la necessità».
Aggiornamenti puntuali verranno pubblicati sulla pagina Facebook del Comune di Belluno e sulla pagina Facebook del Sindaco.

Share
- Advertisment -



Popolari

Gli appuntamenti di settembre e ottobre all’Insolita storia

Proseguono gli appuntamenti culturali al bar Insolita Storia di Belluno. Dopo il successo di giovedì 17 settembre con la presentazione del libro "sette giorni...

Auto e moto d’epoca. Il più importante mercato europeo dal 22 al 25 ottobre alla Fiera di Padova

Torna la rassegna Auto e moto d'epoca alla Fiera di Padova dal 22 al 25 ottobre 2020 L'edizione di quest'anno inizia all’insegna dell’emozione con due...

L’Ugo nel pagliaio. Venerdì alla Libreria Tarantola la presentazione del libro di Rapezzi

Riprendono gli incontri alla Libreria Tarantola di Belluno. Venerdì 25 settembre con inizio alle 18.30 si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Ugo Rapezzi....

Contributi regionali per 6 milioni e mezzo per la valorizzazione delle destinazioni turistiche i

Venezia, 18 settembre 2020   “Le conseguenze del lungo periodo di lockdown ci hanno imposto la necessità di un rilancio complessivo e immediato dell’economia veneta...
Share