13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 1, 2020
Home Cronaca/Politica Fine settimana di controlli serrati per la Squadra volante della Questura

Fine settimana di controlli serrati per la Squadra volante della Questura

Belluno, 15 ottobre 2018  –  Venerdì mattina gli uomini delle Volanti, durante il servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, hanno controllato un gruppo di ragazzi in piazza Martiri. Uno dei giovani ha esibito una carta d’identità che è apparsa subito sospetta in quanto riportava un nome differente rispetto a quello noto agli agenti, tenuto conto che il ragazzo è ben conosciuto alle forze dell’ordine. Dagli accertamenti eseguiti è subito emerso infatti che qualcosa non tornava e il ragazzo, un cadorino del 2001 è stato accompagnato in Questura gli approfondimenti necessari.
È emerso che il nome sulla carta d’identità era stato contraffatto e l’alterazione compiuta, tra l’altro, è risultata particolarmente accurata e di difficile rilevazione.
Il giovane è stato indagato per uso di atto falso e il documento alterato è stato sequestrato.

Nella notte tra venerdì e sabato, invece, una pattuglia delle Volanti, in via Feltre, ha fermato un veicolo che aveva azzardato delle manovre che agli agenti sono sembrate sospette. A bordo dell’autovettura c’era un giovane kossovaro del ‘90, che in seguito agli accertamenti svolti dagli agenti è risultato non aver mai conseguito la patente di guida. Il ragazzo dovrà pagare una sanzione amministrativa di 5 mila euro, mentre la sua auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi.

Un’altra pattuglia della Squadra Volanti inoltre, sempre nella giornata tra venerdì e sabato, in via Feltre, località Sedico, nei pressi del mobilificio “Sanson”, durante un servizio appositamente predisposto per la prevenzione e repressione dei furti, ha controllato una autovettura nera, sospetta; a bordo c’era un ragazzo di Feltre del ’98 che è stato trovato in possesso di un “grinder” contenente tracce di hashish. All’interno dell’auto c’era anche un involucro di cellophane contenente circa 2 grammi della stessa sostanza.
Il giovane è stato, così, accompagnato in Questura dove, tenuto conto delle circostanze, è stato deferito alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti e la sua patente ritirata.

Infine la pattuglia dei Poliziotti di quartiere, incardinati in seno alle Volanti, sabato mattina ha arrestato una cittadina rumena, residente a Mestre. La ragazza, M.C. di 34 anni, è stata controllata dagli agenti ed è subito emerso che aveva a suo carico un ordine di carcerazione per non aver ottemperato a diverse misure di prevenzione “collezionate” nei mesi scorsi. I poliziotti hanno quindi eseguito l’arresto e accompagnato la donna in carcere a Venezia.

Share
- Advertisment -



Popolari

Spettacolare salvataggio di una mucca gravida con l’elicottero Drago 71 dei Vigili del Fuoco

Nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 30 settembre, i vigili del fuoco sono intervenuti con l’elicottero Drago 71 sul Monte Tomatico a circa 900...

Nevegal. Apriranno gli impianti sciistici? L’appello del presidente Associazione proprietari

Il presidente dell’Associazione Proprietari Nevegal, Daniele Ciani, esprime viva preoccupazione per le recenti notizie di una possibile chiusura della seggiovia per la imminente stagione...

Sicurezza, frazioni, scuole: Ponte nelle Alpi guarda al futuro con il Dup

Il Comune di Ponte nelle Alpi pianifica il futuro. E lo fa attraverso il Dup, Documento Unico di Programmazione 2021-2023, che proprio oggi viene...

Super Ecobonus e lotta all’inquinamento: riapre lo Sportello PubblichEnergie a Ponte nelle Alpi

Il tema del risparmio energetico è diventato centrale nella quotidianità di un gran numero di persone. Anche a Ponte nelle Alpi. E così, dopo...
Share