13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Prima Pagina Un bando per laureandi magistrali per lanciare uno sguardo sul volontariato nel...

Un bando per laureandi magistrali per lanciare uno sguardo sul volontariato nel ricordo di Anna Bärlocher

Come si è evoluto il volontariato bellunese dal 1977 ad oggi? A 41 anni dalla costituzione del Comitato d’Intesa di Belluno, che è il primo coordinamento delle associazioni provinciali, il Centro di servizio per il volontariato ha indetto un bando in memoria di Anna Bärlocher, responsabile del suo Centro documentazione fino alla fine del 2016.

Dal titolo “Uno sguardo sul volontariato”, la borsa di studio del valore di 3 mila euro premierà una tesi di laurea magistrale incentrata sull’evoluzione delle dinamiche del volontariato in provincia di Belluno dal 1977 ad oggi. Al lavoro di ricerca sarà possibile approcciarsi in vari modi: sociologico, socio-economico, statistico, storico, giuridico e così via. Si apre la partecipazione agli iscritti di Sociologia, Giurisprudenza, Storia, Economia, Psicologia, Scienze della Formazione, Scienze Politiche, Scienze Statistiche e Scienze della Comunicazione. La commissione esaminatrice esterna, che sarà nominata dal Csv di Belluno, si riserva di prendere in esame anche proposte provenienti da altri ambiti di studio.

Il premio sarà assegnato a un progetto per una tesi di laurea magistrale che verrà discussa in una sessione di laurea dell’anno accademico 2018/2019, in una qualsiasi università italiana che rilasci un titolo avente valore legale. Lo scopo è stimolare e premiare la conoscenza e l’approfondimento di tematiche socialmente importanti e talvolta trascurate, arricchendo al contempo il territorio e il patrimonio del Centro Documentazione del Csv di un significativo contributo. La borsa non sarà assegnata qualora pervengano elaborati non rispondenti ai temi proposti dal bando.

Il Csv mette a disposizione gli spazi studio allestiti dal Centro documentazione, oltre che un orientamento archivistico e bibliografico specifico, assieme al supporto nella ricerca e nella stesura dell’elaborato. Il prodotto finale sarà poi valorizzato con una presentazione divulgativa aperta alla cittadinanza. Il Csv si riserva anche il diritto di pubblicarlo integralmente.

Per concorrere è necessario inviare entro il 30 novembre la domanda di partecipazione, un resoconto dell’idea progettuale, una breve descrizione del piano di laurea con documentazione comprovante gli esami sostenuti, assieme a un curriculum vitae aggiornato, a cendoc@csvbelluno.it (oggetto: “Borsa di studio Anna Bärlocher per tesi di laurea”). Per maggiori informazioni visitare il sito (sezione Bandi Csv) o contattare il Cendoc via mail o chiamando lo 0437 950374 (Nicola De Toffol).

Share
- Advertisment -

Popolari

Campagna vaccinale Ulss Dolomiti: vaccinati il 92% degli ultraottantenni in Provincia

Belluno, 19 aprile 2021 - Si è conclusa nel pomeriggio l'ultima giornata di accesso libero per gli over 80 a Tai di Cadore, con...

Sopralluogo alla frana di Valle di Cadore. Bortoluzzi: «Studiamo la situazione geologica per ipotizzare gli interventi più funzionali»

I tecnici incaricati dalla Provincia di Belluno hanno effettuato una serie di sopralluoghi a Valle di Cadore, lungo il versante sotto l'abitato di Costa...

Karrycar, il primo servizio on line per il trasporto auto in tutta Italia realizzato dalla startup bellunese Droop srl.

Belluno, 19 aprile 2021 - Spedire o ritirare un’auto da un punto all’altro dell’Italia non è mai stato così facile, veloce e conveniente. E’...

Superbonus 110%. Veneto in testa per numero di pratiche

Secondo i dati ENEA, nel Nordest, i crediti ceduti sono pari a 128 milioni di euro e il Veneto con 853 interventi asseverati è...
Share