13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 18, 2020
Home Cronaca/Politica Rete elettrica bellunese: qualcosa si muove, Terna pare ora vada nella direzione...

Rete elettrica bellunese: qualcosa si muove, Terna pare ora vada nella direzione della tutela ambientale

Belluno, 13 luglio 2018  –  Oggi una delegazione di Vivaio Dolomiti ha partecipato al convegno di e-distribuzione per presentare i risultati del progetto di sistemazione della rete elettrica Bellunese a seguito dei blackout del 2013 e 2014.
Il progetto Belluno di e-distribuzione dimostra come sia possibile intervenire su un territorio fragile come il nostro rispettando l’ambiente, le comunità che lo abitano e le esigenze delle imprese. Sicuramente si può sempre migliorare, ma l’approccio mentale, culturale e strategico di Enel va nella direzione giusta.

Abbiamo chiesto – recita la nota di Vivaio Dolomiti –  perché, a fronte del grande investimento fatto da Enel per migliorare la sicurezza della rete nel nostro territorio, anche con l’interramento di molti km di linea, Terna non operi alla stessa maniera. Il progetto a zig zag nella valle del Piave, come quello proposto da Terna, vanificherebbe a nostro giudizio il lavoro di Enel.
È stato risposto da parte dei vertici societari Enel, pur precisando che la domanda andrebbe girata ai diretti interessati, che i vertici Terna sono sensibili nella volontà di creare una collaborazione che vada nella direzione di una tutela ambientale e di un approccio diverso di concertazione con i territori. C’è qualche difficoltà a livello manageriale ma anche loro stanno cambiando pelle.

Share
- Advertisment -




Popolari

Le mostre di Oltre le vette: 4 esposizioni, a Belluno dal 2 all’11 ottobre

Le mostre sui temi della montagna sono da sempre uno dei punti di forza della rassegna bellunese, occasione per il pubblico di ammirare opere...

Ulss Dolomiti. Avviso del Centro per l’affido per un minore del Centro Cadore

Il Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare dell'ULSS 1 Dolomiti – Distretto di Belluno cerca per un minore che frequenta la scuola primaria...

Sorveglianza al lago Sorapis. Il bilancio dei carabinieri forestali delle Stazioni di Cortina e Auronzo

La stagione estiva che sta volgendo al termine è stata segnata dalla pandemia legata Covid-19 ma nonostante questo, l’afflusso registrato nelle Dolomiti bellunesi, ha...

Green deal Cadore 2030: il nuovo patto per un domani di benessere

“Green deal Cadore 2030” è un progetto ambizioso intrapreso dalla Magnifica Comunità: un Nuovo Patto per il Cadore che ha l'aspirazione di coinvolgere tutti i...
Share