13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale. Venerdì all'Astor di Belluno il professor Vittorio...

Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale. Venerdì all’Astor di Belluno il professor Vittorio Emanuele Parsi presenta il suo libro

Vittorio Emanuele Parsi, professore di relazioni internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, interverrà venerdì 6 luglio alle 19 presso la sala conferenze dell’hotel Astor a Belluno, per la presentazione del suo libro “Titanic. Il naufragio dell’ordine liberale” (ed. Il Mulino).

Terrazza Hotel Astor – Belluno

Ad introdurre la serata, moderata da Michelangelo De Donà (Università di Pavia e Campus Ciels di Padova), Daniele Trabucco (Università di Padova e Campus Ciels) mentre le conclusioni sono affidate al senatore Giovanni Piccoli. Vittorio Emanuele Parsi è professore ordinario di Relazioni internazionali nell’Università Cattolica di Milano e, dal 2002, professore nella Facoltà di Economia dell’Università della Svizzera Italiana. È direttore dell’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (ASERI) ed editorialista di «Avvenire» e «Panorama». Tra le sue pubblicazioni ricordiamo «La fine dell’uguaglianza» (Mondadori, 2012) e «Relazioni internazionali» (con altri autori; Il Mulino, 2012).

A partire dagli anni Ottanta, l’ordine globale neoliberale ha sostituito l’ordine liberale che governava il sistema internazionale dal secondo dopoguerra. Analogamente al Titanic, il mondo è stato portato su una rotta diversa e più pericolosa da quella segnata dall’incontro e reciproco bilanciamento di democrazia e mercato. Davanti ai nostri occhi si erge minaccioso un iceberg, le cui quattro facce si chiamano: declino della leadership americana ed emergere delle potenze autoritarie di Russia e Cina (sul cui sfondo si stagliano la crisi nordcoreana e quella mediorientale); polverizzazione della minaccia legata al terrorismo; deriva revisionista della presidenza Trump; affaticamento delle democrazie strette tra populismo e tecnocrazia. Nonostante le sue difficoltà, solo l’Europa può ancora contribuire a ristabilire la rotta originaria, ma a condizione di vincere la battaglia più difficile, quella interna: per riequilibrare la dimensione della crescita e quella della solidarietà.

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...

Sopralluogo al lago di Centro Cadore. La Provincia studia un intervento di pulizia simile a quello avviato a Santa Croce. Bortoluzzi: «Fondamentale per la...

La Provincia di Belluno sta studiando un intervento di pulizia del lago di Centro Cadore, simile a quello avviato qualche settimana fa a Santa...

Restaurate tre cornici dell’Ottocento del patrimonio artistico del San Martino, grazie al Centro Consorzi di Sedico

Belluno, 16 aprile 2021 - Sono state riportate al loro splendore tre cornici storiche, che racchiudono dipinti dell’ottocento del patrimonio artistico dell'ospedale "San Martino"...

La storia di 4 partigiane. Berton (Confindustria): “Donne e libertà, esempi per non dimenticare”

Una iniziativa di Confindustria Belluno e Isbrec a 76 anni dalla Liberazione. Lunedì 19 aprile la presentazione del libro "La casa in montagna" con...
Share