13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 10, 2021
Home Cronaca/Politica A Belluno arriva la Carta della Famiglia: sconti e agevolazioni per le...

A Belluno arriva la Carta della Famiglia: sconti e agevolazioni per le famiglie con almeno 3 figli e reddito Isee inferiore ai 30mila euro l’anno. Adesioni entro il 30 settembre 

Valentina Tomasi, assessore

Arriva anche a Belluno la “Carta della Famiglia”, promossa nello scorso autunno dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: questo documento consentirà alle famiglie numerose di avere particolari sconti sull’acquisto di beni o servizi presso i privati che aderiranno.
«Il Comune di Belluno, da anni, è vicina alle sue famiglie; – spiega l’assessore alle politiche sociali, Valentina Tomasi – dal 2009 è in vigore la Family Card, nata e cresciuta a livello comunale, ed ora abbiamo scelto di evitare doppioni, adottando la misura nazionale che amplia quanto già offerto finora. Il servizio sarà coordinato dallo Sportello Famiglia, creato qualche mese fa grazie ad un contributo regionale».
I destinatari della Carta della Famiglia sono i componenti dei nuclei familiari regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre figli minorenni, con ISEE non superiore a € 30.000,00; la Carta ha durata biennale e consente l’accesso a sconti sull’acquisto di beni e servizi o a riduzioni tariffarie concesse da Enti pubblici o privati. Il modulo per richiederla è disponibile online sul sito del Comune e va consegnato compilato, allegando la dichiarazione ISEE, all’Ufficio Protocollo oppure via PEC.
Martedì 3 luglio, inoltre, sarà pubblicato sul sito del Comune di Belluno l’avviso pubblico rivolto ai privati; due le modalità di adesione alla convenzione: «Amico della famiglia», con sconti e agevolazioni pari o superiori
al 5% rispetto al normale prezzo, e «Sostenitore della famiglia», nel caso di riduzioni superiori al 20% rispetto allo standard.
Potranno aderire gli esercizi commerciali di vendita al dettaglio e i fornitori di servizi che abbiano sede legale nel Comune di Belluno oppure che sul territorio comunale abbiano una sede operativa; i soggetti aderenti saranno riconoscibili da un bollino, associato al logo della Carta.
Gli sconti potranno interessare i prodotti alimentari e le bevande analcoliche, i prodotti per la pulizia della casa, la cancelleria, libri, medicinali, forniture di acqua, gas, servizi di trasporto e molto altro.
«C’è tempo fino al 30 settembre per aderire. – spiega Tomasi – Spero che saranno in molti i privati e gli enti a voler dare un segno tangibile della loro vicinanza alla nostra comunità. Come Comune, da anni sosteniamo le famiglie con importanti riduzioni sui costi per i servizi che eroghiamo direttamente o indirettamente (vedere tabella allegata); è importante che tutti si impegnino nel mantenere una città a misura di famiglia, e questo sarà un nuovo tassello in questo percorso».

Share
- Advertisment -

Popolari

Trasporti irregolari di alimenti. Cinque casi sanzionati dalla polizia stradale, per un totale di 6mila euro

I controlli effettuati lungo gli assi stradali provinciali da parte della Sezione di Polizia Stradale di Belluno, hanno consentito negli ultimi mesi di intercettare...

Stop 5G. Ecco perché è pericoloso innalzare i limiti del campo elettromagnetico artificiale

Sabato scorso in piazza dei Martiri a Belluno, era presente un gazebo informativo dal comitato spontaneo di cittadini elettrosmog5gbl, il WWF e l'associazione Ecoitaliasolidale,...

I vigili del fuoco salvano Luna, setter femmina caduta in una forra

Luna, un cane setter, caduta in una forra è stata salvata domenica pomeriggio dai vigili del fuoco. A dare l'allarme è stato un escursionista mentre...

No paura day 3. Diminuisce il pubblico, ma non i contenuti

Belluno, 9 maggio 2021 – In 150 circa, oggi pomeriggio ai giardini di piazza dei Martiri, hanno applaudito i tre relatori all’appuntamento “No paura...
Share