13.9 C
Belluno
lunedì, Agosto 15, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti 5 mete da raggiungere in bici in una gita fuoriporta da Belluno

5 mete da raggiungere in bici in una gita fuoriporta da Belluno

Per tutti coloro che amano la bici e che sono alla ricerca di un paradiso naturale senza eguali, non c’è niente di meglio che optare per i sentieri delle Dolomiti.

Con le loro aree naturali mozzafiato, i deliziosi sapori della tradizione culinaria e il loro patrimonio storico e culturale di grande valore, questi complessi montuosi soddisfano perfettamente le aspettative degli appassionati di ciclismo, indipendentemente dal loro livello di preparazione.

Per gli amanti della mountain bike partendo dalla città di Belluno ci sono almeno 5 mete da raggiungere in occasione di una gita fuoriporta il tutto all’insegna del fascino che solo la natura è in grado di offrire, per vivere un’intensa giornata all’aria aperta e sentire il profumo dei boschi vicino alla propria città.

 L’Alta Badia: il cuore delle Dolomiti

Le Dolomiti, patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 2009, sono fra le montagne più affascinanti del mondo e svolgono da decenni un ruolo importante per gli atleti di ogni tipo, per gli amanti della montagna e per i principianti.

L’Alta Badia, in particolare, è famosa per la Maratona de les Dolomites” che coinvolge ogni anno oltre 9.000 appassionati di ciclismo. La morfologia del territorio è uno degli aspetti più apprezzati del luogo; infatti, attrae ciclisti professionisti per le sue tipiche strade tortuose che consentono di praticare un allenamento efficace ma nel contempo anche piacevole e stimolante.

Molti itinerari con un ambiente naturale sono perfetti per un allenamento sportivo; infatti, si può andare dalle Tofane a Marmarole, poi scendere in fondo al Sorapis e ai Monti Antelao, dove alcuni pinnacoli sorgono da fitti boschi e regalano riflessi nell’acqua, creando uno spettacolo mozzafiato.

Andare in bicicletta attraverso queste montagne partendo da Belluno è un’esperienza davvero unica che consente di scoprire ed apprezzare la bellezza architettonica dei piccoli villaggi, spesso sconosciuti ma, per questo motivo, più interessanti da visitare.

Infatti, propongono interessanti balli tradizionali locali e hanno un enorme background dal punto di vista storico-culturale.

La pista ciclabile di Calalzo di Cadore

Sia per i principianti che per i ciclisti professionisti, le Dolomiti hanno aree diverse adatte ad ogni tipo di attività. Ci sono quindi diversi percorsi panoramici in quota, piste nei boschi per gli appassionati di free-ride, e anche itinerari adatti alle famiglie o per coloro che vogliono solo rilassarsi e assaporare i piatti tradizionali in alcuni rifugi di montagna.

Una delle piste ciclabili italiane più famose e quella che segue le vecchie linee ferroviarie tra Calalzo di Cadore, Cortina d’Ampezzo e Dobbiaco. Qui è possibile visitare il Parco Naturale dove si svolge ogni estate la competizione Dolomiti Superbike ovvero un tour in bicicletta che coinvolge molti appassionati delle due ruote.

Il SellaRonda bike day

Per chi preferisce la bici da strada ci sono alcuni itinerari conosciuti come parte del Giro d’Italia, come ad esempio il SellaRonda bike day che si snoda su un percorso lungo 50,7 km, con partenza da selva di Val Gardena ed arrivo a S. Cristina, e che regala un’enorme quantità di emozioni.

Per godere appieno dell’esperienza di questa tratta non bisogna necessariamente possedere una bici dell’ultima generazione, bensì assicurarsi che la propria sia nelle condizioni migliori per offrivi le adeguate prestazioni in tutta la sicurezza. A riguardo di quest’ultima, bisogna fare attenzione che i pneumatici siano in bune condizioni e la pressione sia ottimale. Se si è alla ricerca di penumatici di alte prestazioni, vale la pena che la Pirelli, azienda milanese con a capo Marco Tronchetti Provera, ha recentemente lanciato la PZero Velo, una linea di pneumatici che sta raccogliendo le migliori recensioni da parte di professionisti della bici da strada e non.

Valbolite e i suoi suggestivi sentieri

Sulla strada per Valbolite, dal nome del suo torrente di montagna, si possono vedere innumerevoli meraviglie naturali e alcune tipiche casette tardo-gotiche ricche di antichi affreschi, come la Chiesa della Difesa a San Vito o la Chiesa di San Giovanni in Vodo, da non perdere quindi per chi ama l’arte.

Pieve di Cadore è la località storica di Valboite, dove nacque il grande pittore Tiziano Vecellio nel 1477. La sua casa, al riparo dalle devastazioni e dalle rappresaglie delle truppe tedesche durante le guerre del XV secolo, è ora aperta al pubblico.

Pieve di Cadore è anche conosciuta come la casa degli occhiali. Qui è possibile visitare il Museo dell’Occhiale, con una vasta collezione di lenti, custodie e altri strumenti ottici dal 1965.

Calalzo e la sua natura selvaggia

La quinta meta da raggiungere in bici in occasione di una gita fuoriporta da Belluno è il punto finale della lunga strada delle Dolomiti. Nello specifico si tratta di Calalzo, la città più antica di Pieve di Cadore.

Una località adiacente da non perdere è tra l’altro Lagole per il suo meraviglioso lago immerso nella natura, e da circumnavigare senza disdegnare un gran numero di sguardi ad un contesto ambientale forse unico nel suo genere.

Calalzo infine è anche il punto di partenza per altre piacevoli escursioni in mountain bike come ad esempio quelli nelle vicine città di Auronzo, Comelico e Sappada.

Share
- Advertisment -

Popolari

Sentenza Tar Comelico. Le Associazioni ambientaliste Italia Nostra, Mountain Wilderness Italia e Lipu valutano l’appello al Consiglio di Stato

Le associazioni ambientaliste Italia Nostra, Mountain Wilderness Italia e Lipu sono stupite e amareggiate dalla sentenza del TAR Veneto n. 1280/2022 che ha annullato...

Soccorso in montagna

Belluno, 14 - 08 - 22 Nel pomeriggio il Soccorso alpino di Cortina è stato allertato per un ragazzo caduto con la bicicletta lungo...

Paracadutismo. Trofeo Città di Belluno, sventola il Tricolore grazie alla Scuola nazionale

Oltre 40 le formazioni in gara per l'evento proposto dall'Associazione paracadutismo Belluno e valido quale terzo appuntamento delle World Cup Series, la Coppa del...

Isacco Costa domina il Giro podistico di Falcade 2022

Quasi 500 i concorrenti in gara all'evento organizzato dallo Sci club Val Biois. Premio speciale dell'amministrazione comunale agli azzurri Lucia Dalmasso ed Elia Barp Falcade...
Share