13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 3, 2022
Home Prima Pagina TuttoRally di questo mese parla della Dolomiti rally

TuttoRally di questo mese parla della Dolomiti rally

La terza edizione del Dolomiti Rally verrà ricordata come un grosso successo organizzativo e tecnico per l’ottimo lavoro portato avanti dal Dolomiti Racing Motorsport e per l’elevatissima qualità degli equipaggi e delle vetture che vi hanno preso parte a corollario della grande prestazione dei campioni italiani rally WRC 2016 Marco Signor-Patrick Bernardi. Per gli organizzatori della bella corsa agordina, che ha avuto in Agordo, “Cuore delle Dolomiti”, il suo fulcro, ma ha interessato anche i Comuni di Voltago, Rivamonte, Taibon, San Tomaso, Cencenighe, Vallada, Falcade e Canale d’Agordo, i riscontri immediati sono stati eccellenti.
In questi giorni, con l’uscita nelle edicole del mensile di settore “TuttoRally +”, una sorta di “bibbia” della disciplina, diffusa su tutto il territorio nazionale ed affiancata da una seguitissima edizione digitale, la convinzione che anima il presidente Mauro Riva e tutto il suo staff di preziosi ed appassionati collaboratori, circa la bontà di abbinare un evento sportivo di grande contenuto tecnico e spettacolare, come il Dolomiti Rally, alla importante promozione del territorio, ha avuto un significativo, appagante impulso. Nel numero di maggio la rivista di punta della Barbero Editori Group, società piemontese che pubblica anche periodici quali “La mia auto”, “Grace”, “I mezzi agricoli”, “La mia 4×4”, “Spit – Il giornale dell’arrampicata”, dedica ben sei pagine con foto, commenti, classifiche e curiosità alla super manifestazione motoristica che lo scorso 22 aprile ha riportato in Agordino il grande rally.
Da tre anni Dolomiti Racing Motorsport sta producendo un grande sforzo per far crescere e curare sempre meglio il suo gioiello, quel Dolomiti Rally che pare destinato ad un ulteriore salto di qualità già dal 2019, quando la quarta edizione della corsa potrebbe entrare a far parte delle gare valide per il Campionato Regionale, al fianco di “mostri sacri” come Grifo, Piancavallo, Bellunese, Benacus, Maniago, Schio e Scorzè.

Share
- Advertisment -

Popolari

La Consulta e i vaccini * di Filiberto Dal Molin

Abbiamo avuto in questi giorni la ventura di sapere come si sono articolate le discussioni e le argomentazioni in tema di obbligo vaccinale anti...

Certificata la presenza della lontra europea in Comelico. De Bon: «Scoperta di grande rilievo. È una specie rara e un indicatore di eccellente qualità ambientale»

La lontra è tornata ad abitare il Bellunese. La scoperta è avvenuta attorno a metà novembre, grazie a una serie di ritrovamenti. L'animale, che...

Violenza sulle donne e lo scivolone della maggioranza * di Ilenia Bavasso

"Io so di non sapere". Ignoranza s. f. . – L’ignorare determinate cose, per non essersene mai occupato o per non averne avuto notizia: i....

Dalle grandi dimissioni all’abbandono silenzioso: le condizioni del lavoro nelle province di Belluno e Treviso

Ricerca della Cisl su un campione di 2.550 lavoratori e lavoratrici Un giovane su 6 ha cambiato lavoro nell'ultimo anno: 4.765 dimissioni volontarie nel primo...
Share