13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 10, 2022
Home Cronaca/Politica Fondo Comuni confinanti: approvato il progetto sul potenziamento dei servizi socio-sanitari nell'Agordino

Fondo Comuni confinanti: approvato il progetto sul potenziamento dei servizi socio-sanitari nell’Agordino

Roger De Menech, deputato Pd

Nella seduta di ieri, a Trento, il Comitato paritetico per la gestione del Fondo Comuni Confinanti ha approvato una serie di variazioni ai programmi di progetti strategici delle Province di Belluno, Verona e Vicenza.
Per quanto riguarda la Provincia di Belluno è stata approvata in via definitiva la scheda-progetto relativa al miglioramento ed al potenziamento dei servizi socio-sanitari (domiciliari e residenziali) esistenti nel territorio agordino, per rendere funzionale il modello di cura integrata.

“Il progetto, finanziato dal Fondo Comuni Confinanti per euro 800mila”, dice il presidente del Comitato Roger De Menech “è fondamentale per il territorio che sta affrontando il crescente problema legato all’invecchiamento della popolazione unitamente alle difficoltà di spostamento dal domicilio verso i servizi della valle, vissute da molti anziani.”
Importanti modifiche, presentate dal Presidente del Consiglio regionale Roberto Ciambetti, sono state apportate anche alla programmazione strategica della Provincia di Vicenza che in fase di concertazione territoriale ha ritenuto opportuno riallocare parte delle risorse originariamente destinate ad interventi sulla viabilità provinciale su progetti dedicati allo sviluppo turistico delle aree coinvolte, in modo da rafforzarne l’efficacia.
Per quanto riguarda infine la Provincia di Verona, il Comitato ha approvato una serie di variazioni dettate dagli approfondimenti fatti dal territorio in questi mesi, che hanno portato alle modifiche di alcune linee di intervento ed alla rivalutazione delle risorse a disposizione di alcuni progetti strategici.
“Queste variazioni sono la testimonianza di come la concertazione territoriale stia proseguendo con l’obiettivo di garantire l’efficacia degli investimenti programmati ed il migliore utilizzo delle risorse a disposizione”, continua De Menech.
Il Comitato paritetico si è chiuso con l’approvazione di una serie di proroghe richieste dai Comuni di Lamon (BL) e Laghi (VI) riferite a progetti su Avviso: nella prossima seduta il Comitato procederà all’approvazione della graduatoria dei progetti presentati sull’Avviso 2018, chiudendo così la fase di programmazione 2010-2018.

Share
- Advertisment -

Popolari

Tre Cime. Dolomiti Bus si scusa con i viaggiatori: «Stiamo installando una nuova obliteratrice per diminuire i tempi di attesa»

Questa mattina si sono registrati alcuni ritardi nel servizio Dolomiti Bus relativo alle Tre Cime di Lavaredo. La biglietteria è rimasta inattiva per un'ora...

Auronzo Comelico, De Menech: “Sentenza storica del Tar”

Belluno, 9 agosto 2022   -   "Accogliamo con soddisfazione la sentenza del Tar grazie alla quale sono stati rigettati i nuovi vincoli paesaggistici su Auronzo...

Rigenerazione dell’ex caserma Fantuzzi, il consiglio provinciale vara l’atto di indirizzo preliminare alla permuta con l’Agenzia del Demanio

Approvato anche il Dup 2023-2025. Padrin: «Raggio dell'azione di governo ridotto per il crollo delle entrate» L'idea di riqualificare l'ex caserma Fantuzzi e realizzare una...

Vincoli Comelico-Auronzo, la Provincia tra i vincitori del ricorso. Il presidente: «La tutela della montagna non può prescindere dalla lotta allo spopolamento»

«Se c'è una pietra tombale sulla tutela della montagna e dei paesaggi dolomitici, è lo spopolamento, nient'altro. Lo ha compreso anche il Tar». È il...
Share