13.9 C
Belluno
martedì, Luglio 27, 2021
Home Cronaca/Politica Risultati elezioni. Massaro: «E' mancata l'attenzione all'interesse generale. I partiti hanno pagato la...

Risultati elezioni. Massaro: «E’ mancata l’attenzione all’interesse generale. I partiti hanno pagato la loro arroganza»

Belluno, 5 marzo 2018  –  «Non è accaduto nulla di straordinario o imprevedibile: è emerso in modo chiarissimo il terribile deficit di credibilità da parte delle forze politiche. I partiti hanno pagato la loro arroganza e presunzione; per trovare un accordo di governo, ora, serve smussare gli “estremismi”».
Il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, riassume così, a scrutini ancora in corso, l’esito delle elezioni politiche 2018: «Nemmeno l’uninominale, un sistema che crea un seppur minimo rapporto di fiducia fra elettore e candidato, è riuscito a superare il deficit di credibilità delle forze politiche. – analizza Massaro – È mancata una proposta politica seria, ci si è impegnati più a far valere la propria parte politica che non ad affermare l’interesse generale; questa è una grossa difficoltà, che denunciamo da tantissimo tempo e che purtroppo rimane uno dei grandi problemi della politica attuale».

A rafforzare la tesi, il confronto tra i dati odierni e quelli delle amministrative dello scorso giugno: «Noi avevamo proposto un’idea alternativa, basata sulla ricerca dell’interesse pubblico e generale, anche con la ricerca costante della mediazione, nel rispetto del dibattito democratico. – ricorda Massaro – I risultati si sono visti: le stesse forze politiche che oggi, nel capoluogo, prendono il 24%, alle scorse comunali prendevano il 9%; altre addirittura oggi arrivano al 22% e alle scorse elezioni hanno ottenuto il 3,6%.

Anche nel 2012 eravamo riusciti ad affermare la nostra proposta di partecipazione, superando il primo boom del Movimento 5 Stelle e i partiti tradizionali. Evidentemente, a livello nazionale manca un’alternativa credibile, che in questi anni siamo invece riusciti a proporre con successo a livello locale».
Resta aperto il nodo governabilità: «È evidente la necessità di trovare una soluzione: il Movimento 5 stelle ha oggi il pallino in mano e deve dimostrare la maturità di una forza politica di governo. – sottolinea il primo cittadino – Il Movimento 5 Stelle e il suo elettorato sono quindi chiamati ad un importante test di maturità: per evitare il rischio ingovernabilità, ora, la sfida è trovare la capacità di smussare le proprie posizioni per venire incontro alle posizioni degli altri e riuscire a determinare quindi la supremazia dell’interesse generale rispetto all’interesse di parte».

Share
- Advertisment -

Popolari

Lago Film Fest. Via al concorso Princìpî Award, dedicato agli under 25

La rassegna del cinema di Revine Lago prosegue con Princìpî Award, il nuovo concorso di Lago Film Fest dedicato ai più promettenti registi di...

Operazione Opson X: 5mila litri di prosecco e una tonnellata di zucchero sequestrati dalla Guardia di Finanza

Venezia, 26 luglio 2021 - “Ringrazio il comando provinciale delle Fiamme Gialle di Treviso e la compagnia di Conegliano che oggi hanno portato a termine...

Covid: il punto della situazione epidemiologica in provincia. Incidenza minore della media nazionale

L'Ulss Dolomiti fa sapere che nell’ultima settimana è stata rilevata una ripresa di casistica seppur inferiore al trend nazionale e regionale. La maggior parte...

Gli Ordini delle Professioni sanitarie chiedono i nomi dei professionisti non vaccinati per la loro espulsione

Siamo arrivati alle liste di proscrizione. Prosegue la linea dura degli Ordini delle Professioni sanitarie del Veneto, che chiedono l'espulsione dei professionisti che non...
Share