13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 5, 2020
Home Cronaca/Politica Variante di Tai.  D'Incà (M5S) incontra commissario e comitato: “Indispensabile lavoro condiviso”

Variante di Tai.  D’Incà (M5S) incontra commissario e comitato: “Indispensabile lavoro condiviso”

Federico D’Incà, deputato

Il parlamentare bellunese del Movimento 5 Stelle, Federico D’Incà, ha incontrato oggi il commissario prefettizio di Pieve di Cadore e il comitato per la variante di Tai: nel mirino di cittadini e istituzioni c’è un percorso comune, che possa portare a un progetto condiviso da tutte le parti.

L’incontro con il commissario, Carlo De Rogatis, e con il comitato è stato promosso proprio da D’Incà per approfondire alcune delle problematiche tecniche della variante.

“Si è trattato di una riunione molto proficua e altrettanto positiva – conferma il parlamentare bellunese – durante la quale sono state prese in considerazione le osservazioni presentate dai cittadini”. De Rogatis, che già ha svolto il ruolo di commissario a Cortina d’Ampezzo e conosce molto bene il territorio e le sue necessità, ha ascoltato con grande attenzione le osservazioni del comitato. “Ritengo sia fondamentale – avverte D’Incà – continuare su questa linea, mettendo in rete Anas, Comune, istituzioni e cittadini per approntare le modifiche del caso, in modo che l’opera possa vedere la luce nel migliore dei modi”.

Fra le istanze progettuali presentate al commissario le più importanti riguardano la necessità di un allungamento della galleria verso la frazione di Maias, con lo spostamento dell’uscita.

“Ma bisogna anche – dice il parlamentare – rivedere la parte riguardante il tunnel di servizio di 160 metri vicino al palaghiaccio. Inoltre mi farò promotore di un nuovo rapporto con il Comune di Montagnana, proprietario della vecchia colonia che risulta compresa nel progetto d’uscita verso Nebbiù”. La colonia, inutilizzata da molti anni e ormai inagibile, rappresenta un intoppo per l’intero piano.

“Farò da raccordo con l’Amministrazione del Comune padovano – annuncia D’Incà – per risolvere questo problema, è necessaria purtroppo una demolizione della vecchia colonia. A questo punto risulta fondamentale proseguire con questa visione condivisa fra Enti e cittadini, e il mio ruolo sarà quello di collegare le varie esigenze e di portarle nelle sedi opportune perché questo territorio abbia l’attenzione che merita”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Emergenza maltempo. Il prefetto chiude al transito dei veicoli sei Comuni del Bellunese

Con ordinanza del 5 dicembre 2020 il prefetto Adriana Cogode ha disposto la chiusura al transito veicolare in entrata ed uscita dei seguenti Comuni...

Maltempo nel Feltrino, aggiornamento ore 17. Allagamenti e colate detritiche

Feltre, 5 dicembre 2020  -  Stamattina è stato attivato il COC, Centro operativo comunale, e dalle 13.30 il punto di distribuzione di sacchi di sabbia...

Vigili del fuoco: 140 interventi dalla mezzanotte di ieri in Veneto. 50 in Provincia di Belluno.

Belluno, 5 dicembre 2020  -  Sono oltre 140 gli interventi dei vigili del fuoco dalla mezzanotte scorsa in Veneto, la gran parte per il...

Maltempo, aggiornamento delle ore 23: frane in Alpago, Zoldo e Cadore. Blackout elettrico nell’agordino

Belluno, 5 dicembre 2020 - Aggiornamento ore 23 della situazione maltempo in provincia. La quota neve si è innalzata a 1500/1600 metri. Strada provinciale 251 chiusa...
Share