13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Nasce Confindustria moda, una federazione da 88 miliardi di fatturato made in...

Nasce Confindustria moda, una federazione da 88 miliardi di fatturato made in Italy. Alla presidenza Claudio Marenzi, vicepresidente Cirillo Marcolin.

· Rappresentate oltre 67 mila imprese che occupano più di 580 mila lavoratori nel comparto tessile, moda e accessorio
· Con una quota di export sul fatturato del 62%, sono i settori con il miglior surplus nella bilancia commerciale in Italia
· Claudio Marenzi nominato Presidente, Cirillo Marcolin Vice Presidente

Cirillo Marcolin

Milano, 28 marzo 2017 – È stata annunciata oggi a Milano, alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, Confindustria Moda, la nuova federazione della moda, tessile e accessorio che rappresenta oltre 67 mila imprese del Made in Italy, che generano un fatturato di oltre 88 miliardi di euro e danno lavoro a oltre 580 mila lavoratori. Le imprese associate a Confindustria Moda rappresentano l’eccellenza della manifattura italiana, ricoprono posizioni di leadership nei mercati internazionali e hanno registrato nel 2016 una quota percentuale di export del fatturato pari al 62%.

Claudio Marenzi, dal 2013 Presidente di SMI – Sistema Moda Italia -, è stato eletto primo Presidente della nuova Federazione, mentre Cirillo Marcolin, Presidente di FIAMP – Federazione Italiana dell’Accessorio Moda e Persona – e di ANFAO – Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici – è il nuovo Vice Presidente della Federazione.

Confindustria Moda raggruppa le imprese associate a SMI e a FIAMP – che riunisce AIMPES (Associazione Italiana Manifatturieri Pellettieri e Succedanei), AIP (Associazione Italiana Pellicceria), ANFAO, Assocalzaturifici e Federorafi (Federazione Nazionale Orafi Argentieri Gioiellieri Fabbricanti). Molto presto sarà formalizzata anche l’adesione di UNIC, l’Unione Nazionale Industria Conciaria. Le Associazioni federate manterranno autonomia operativa su tematiche verticali e specifiche di ciascun settore, come ad esempio gli eventi e le fiere, mentre Confindustria Moda offrirà ai propri associati, per ora, servizi trasversali di consulenza legale, gestione delle relazioni industriali e un ufficio studi.

Confindustria Moda si è dotata di un sistema di governance che prevede l’alternanza alla presidenza tra SMI e FIAMP, con mandati biennali, e due direttori generali con deleghe specifiche: Gianfranco di Natale, attuale direttore generale di SMI e Astrid Galimberti, che ricopre lo stesso ruolo in ANFAO.

Inoltre, Confindustria Moda ha già formalizzato l’acquisizione di una nuova sede a Milano, nella quale confluiranno tutte le associazioni, le manifestazioni fieristiche e gli uffici della neonata Federazione. Il trasferimento nella nuova sede è previsto all’inizio del prossimo anno.

“Oggi è una giornata storica per il Made in Italy”, ha commentato Claudio Marenzi, Presidente di Confindustria Moda, che ha aggiunto: “Noi siamo l’eccellenza artigiana nell’immaginare, creare e far sognare i consumatori. Siamo anche uno dei settori trainanti del PIL italiano ed europeo, e ci prendiamo il posto che ci spetta in Italia e in Europa, continuando con più forza battaglie su temi come la lotta alla contraffazione, la distribuzione, i rapporti sindacali. Insieme rappresentiamo l’industria sinonimo di gusto, creatività. Siamo con orgoglio gli ambasciatori del made in Italy.”

Cirillo Marcolin, Vice Presidente di Confindustria Moda, ha così commentato: “Confindustria Moda nasce con l’intento di dare un a casa comune alle esigenze delle aziende associate alle diverse associazioni aderenti. Abbiamo ideato un’offerta diversificata di servizi con l’obiettivo di sostenere e promuovere il nostro Made in Italy, sinonimo intrinseco di qualità, di un sistema unico che racchiude una delle industrie cardine dell’economia italiana.”

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share