13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 5, 2020
Home Prima Pagina Corso di formazione sulla mobilità giovanile in Francia a metà marzo. Domande...

Corso di formazione sulla mobilità giovanile in Francia a metà marzo. Domande entro il 9 gennaio

Sono ancora aperte le candidature per partecipare al corso di formazione “Stand up for your mobility” per parlare di mobilità giovanile e l’impatto nei cambiamenti globali ed europei, che si svolgerà dal 18 al 26 marzo a Marchienees, nel nord della Francia. I posti riservati al Comitato d’Intesa come associazione partner del progetto Erasmus+ sono tre per giovani dai 25 ai 35 anni, che hanno tempo fino al 9 gennaio per fare domanda di partecipazione. Assieme a loro ci saranno ragazzi da Austria, Croazia, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Grecia, Ungheria, Lettonia, Estonia. Lituania, Polonia, Repubblica Slovacca, Svezia, Romania e Regno Unito, per un totale di 17 Paesi.
Basta avere una buona conoscenza della lingua inglese (almeno di livello B1), la voglia di mettersi in gioco e la disponibilità a partecipare ad un incontro formativo a Belluno prima della partenza. Con l’unico vincolo di essere residenti o domiciliati in Veneto, tanto meglio se a Belluno. Non ci sono spese, se non una quota minima di partecipazione, che è anche un acconto di responsabilità alla partecipazione. Al termine dell’esperienza sarà rilasciato il certificato “Youthpass” che convalida l’esperienza acquisita e che è riconosciuto a livello europeo. Il curriculum vitae va inviato via mail a centrostudiricerca@csvbelluno.it entro le ore 14 di lunedì 9 gennaio. I candidati saranno poi chiamati a svolgere un colloquio di selezione nella giornata di giovedì 12 gennaio nella sede del Comitato d’Intesa in via del Piave 5 a Belluno (o se lontani, via Skype).

Share
- Advertisment -

Popolari

Comune di Belluno, contributi alle associazioni 2020. Bando esteso alle spese sanitarie Covid e a quelle ordinarie

Tre novità per il consueto bando di fine anno dedicato alle associazioni impegnate in attività sul territorio del Comune di Belluno: oltre al tradizionale...

In libreria. Il delitto di Busto Arsizio, la raccapricciante storia di Silvia Da Pont, 21enne di Cesiomaggiore fatta morire nel 1951 da Carlo Candiani

Il delitto di Busto Arsizio, l'ultimo libro di Roberto De Nart, in libreria per Natale, è una storia realmente accaduta. Fu un caso che...

Fondo per le aree montane, 210 milioni. Bussone: “Un’importante misura per lo sviluppo locale”

È in Gazzetta Ufficiale da ieri sera il Decreto varato dal Governo il 15 settembre 2020 che ripartisce tra i Comuni delle aree interne...

Patrizia Manca eletta Segretaria generale della Fisascat Cisl Belluno Treviso

Patrizia Manca è la nuova Segretaria della Fisascat Cisl Belluno Treviso, la Federazione di categoria che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori...
Share