13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 14, 2021
Home Prima Pagina Premio San Martino 2016. Francesco Rasera Berna: "Premio assegnato con voto a...

Premio San Martino 2016. Francesco Rasera Berna: “Premio assegnato con voto a doppia maggioranza qualificata. Sconveniente che qualcuno abbia pubblicizzato nomi e voti”

A seguito degli articoli comparsi negli ultimi giorni sulla stampa, relativamente all’assegnazione del Premio San Martino 2016 alla giovane makeup artist Clio Zammatteo, il presidente del Consiglio comunale, Francesco Rasera Berna, dichiara quanto segue:

Francesco Rasera Berna
Francesco Rasera Berna

“Premi e premiati possono piacere o meno, possono essere condivisi o no; ma che il premio San Martino di quest’anno diventi l’occasione di polemiche e di accaloramenti degni senz’altro di miglior causa mi lascia allibito.
Da capogruppo, a suo tempo, ho talvolta votato e talvolta no quelle che sono diventate le scelte della conferenza; da presidente del consiglio comunale – che non vota l’assegnazione – mi limito a fare il “notaio” della seduta.
In un caso e nell’altro ho sempre pensato che la scelta dei capigruppo dovesse essere libera da condizionamenti politici e – riguardando persone, tutte stimate e lodevoli – sottratta al pettegolezzo o alle illazioni.
Per questo, pur essendo le riunioni verbalizzate, ho sempre ritenuto che la riservatezza fosse una sorta di obbligo dei partecipanti. La riservatezza non è certo segretezza, ma solo non giocare cinicamente con i nomi e le storie delle persone.
Per questo trovo davvero sconveniente che qualcuno abbia ritenuto di pubblicizzare nomi dei candidati e modalità della votazione e mi chiedo a chi serva un mossa del genere e che bene possa mai portare alla città.
Una città sì piccola, ma davvero ricca di persone, vivacità e talenti – anche molto diversi fra loro e di cui tanti si realizzano altrove – che il premio si sforza di interpretare.
Preme però sottolineare che esiste un regolamento e che esso è stato pienamente rispettato (sia per la presentazione delle candidature, che spetta a ciascun cittadino, sia per i requisiti dei candidati, sia per la scelta, che deve avvenire entro due sedute).
Nel passato non sempre la scelta è stata unanime, talvolta è pure intervenuta “fuori tempo massimo”, ma quando il premio è assegnato le tifoserie dovrebbero scomparire e la città trovare il suo momento di festa e di senso di sé.
Anche perché il regolamento è talmente “garantista” anche nei confronti delle minoranze, da prevedere una doppia maggioranza qualificata che non si abbassa con il procedere dello scrutinio: maggioranza dei capigruppo presenti alla riunione e voto che rappresenti almeno 2/3 dei consiglieri comunali in carica, che vuol dire che non può esserci un “colpo di mano” della maggioranza e che il dialogo è “obbligatorio”.
In altre parole, con una battuta (necessaria tanto più a fronte delle polemiche sterili di questi giorni), nemmeno per l’elezione del Presidente della Repubblica (tanto meno con le riforme prossime venture) è prevista una maggioranza siffatta, che di fatto impone di superare la contrapposizione governo/opposizione e con buon senso trovare la soluzione o decidere di non assegnare il premio.
Per il resto, appunto, ora davanti a noi c’è una ricorrenza che la città senz’altro vivrà con serenità e unione”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il saluto del presidente della Provincia ai prefetti Savastano, Bracco e De Rogatis

«Salutiamo e ringraziamo il prefetto Sergio Bracco, per l’impegno profuso nel nostro territorio. Nonostante il breve periodo trascorso a Belluno, abbiamo potuto apprezzare le...

ACC. Ostanel: “Sono al fianco dei lavoratori, per il bene di tutto il Bellunese e nel silenzio delle istituzioni regionali”

"Oggi ho incontrato i lavoratori della ACC che da lunedì, senza interrompere la produzione, sono in presidio davanti alla Prefettura. Hanno rivolto alla politica...

Giovedì 15 aprile evento online di Dolomiti Hub. Protagonista Tib Teatro con il progetto Casa delle Arti di Belluno

Per il mese di aprile Dolomiti Hub, lo spazio di innovazione sociale di Fonzaso, ha in programma un denso palinsesto di appuntamenti online. Dopo...

Mariano Savastano è il nuovo prefetto di Belluno. D’Incà: “Grazie a Sergio Bracco per il lavoro svolto”

"Il dottor Mariano Savastano sarà il nuovo Prefetto di Belluno. A lui rivolgo i migliori auguri di buon lavoro e di una proficua collaborazione...
Share