13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 13, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Oltre le Vette. Programma completo

Oltre le Vette. Programma completo

Prosegue fino al 16 ottobre la 20ma edizione della rassegna “Oltre le Vette, metafore, uomini e luoghi della montagna”  Cinema, libri, mostre, convegni incontri con grandi alpinisti a cura del Comune di Belluno con il supporto organizzativo della Fondazione Teatri delle
Dolomiti.
Programma degli eventi

venerdì 7 ottobre
Ore 15.45 – Sala Barchessa, Palazzo Doglioni Dal Mas
Via San Lucano 32
Constructive Alps
Premio internazionale per le ristrutturazioni e costruzioni sostenibili nelle Alpi.
Conferenza rivolta ai professionisti e alla cittadinanza a cura della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti e dell’Ordine degli Architetti PPC di Belluno con il patrocinio e contributo di Confindustria Belluno – Sezione Costruttori Edili ANCE e il sostegno di LignoAlp – Damiani-Holz&Co SpA.

Interventi di:
Giancarlo Allen, componente della giuria del Premio Constructive Alps 2015.
Stefania Saracino e Franco Tagliabue, progettisti di Casa Riga, terzo posto al Premio Constructive Alps.
Erich Gruber, project manager di LignoAlp – Damiani-Holz&Co SpA, costruttrice di Casa Riga.

Ore 18 – Sottoportico del Palazzo dei Rettori, sede della Prefettura, Piazza Duomo

Inaugurazione e visita guidata alla mostra Constructive Alps, esposizione itinerante di architettura sostenibile del premio internazionale Constructive Alps 2015.
La mostra fotografica attraverso 32 pannelli raffigura i migliori lavori e progetti che hanno partecipato al concorso indetto dalla Confederazione Svizzera e dal Principato del Liechtenstein.

Il premio si propone di valorizzare i progetti, concretamente realizzati, in grado di rendere le Alpi una regione modello in materia di protezione del clima e degli elementi naturali. Sono stati premiati progetti “a km 0”, attenti a un modello di economie locali e di recupero costruttivo di edifici esistenti, limitando al minimo gli impianti tecnologici mantenendo alti standard qualitativi.
La mostra rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dal 7 al 30 ottobre 2016.

Ore 21 – Teatro Comunale

Non ti farò aspettare – In vetta al Kangchenjunga, ma insieme. Incontro con Nives Meroi e Romano Benet.

Conduce la serata Flavio Faoro.
Con la salita del 2016 sul Makalu hanno già salito 13 dei 14 Ottomila della terra. Tutti senza ossigeno. E soprattutto, tutti in coppia, loro due, Nives e Romano. Con una pausa, importante e difficile più di ogni cima himalayana, per una grave malattia di Romano, combattuta e vinta, ancora una volta, insieme. Fino a ritornare in Himalaya nel 2012, e poi sugli 8546 metri del Kangchenjunga, proprio quella montagna dove, con il malessere di Romano poco sotto la vetta, sembrava che tutto dovesse spezzarsi.
La vicenda della coppia più importante dell’alpinismo mondiale, ma soprattutto una magnifica storia di vita.

Serata organizzata in collaborazione con Montura – The ergonomic equipage
Ingresso libero.

sabato 8 ottobre

Ore 11 – Sede Fondazione Giovanni Angelini – Centro studi sulla montagna, Piazza delle Erbe
Alle sorgenti dell’alpinismo bellunese

Inaugurazione della mostra
Organizzata dalla Fondazione Silla Ghedina, la mostra offrirà al pubblico inedite immagini e documenti su episodi e avvenimenti significativi dei grandi alpinisti bellunesi, dei pionieri e di importanti figure internazionali quali R. Messner, R. Cassin, R. Goedecke, T. Hiebler.

Evento realizzato in collaborazione con la casa editrice ViviDolomiti.
La mostra sarà aperta dall’8 al 16 ottobre, presso la biblioteca della Fondazione Angelini (orari biblioteca).

Ore 16 – Sala “Bianchi”

Fisterre e il Parco di Villa Clizia: ieri e oggi

Convegno di studi a cura della Delegazione FAI di Belluno all’interno del progetto “Oltre le Vette a sostegno dell’Arte”.
Conduce l’incontro Caterina De March
Saluti di: Claudia Alpago Novello, Assessore alla cultura del Comune di Belluno; Erminio Mazzucco, Capo Delegazione del FAI di Belluno; Orlando Dal Farra, Presidente dell’Unione Montana Bellunese.

Interventi:

Mauro Vedana: La Belluno antica iniziava a Fisterre: i Paleoveneti
Michele Cassol: Opifici idraulici lungo l’Ardo a Fisterre
Anacleto Boranga: Le stagioni del Parco di Villa Clizia a Mussoi. Tra alberi secolari, frequentazioni animali e ruscelli gorgheggianti
Proiezione di un video realizzato da Diego De Riz (360° Multivisioni).
L’evento rientra nel progetto di raccolta fondi per il restauro del portale del parco di Villa Clizia.

Ore 21 – Teatro Comunale

Peter Pan va alla guerra. Spettacolo di narrazione, musica e immagini

Voce narrante, David Riondino, sabbista Massimo Ottoni, musica di Luca Poletti, interpretate dal clarinetto solista Fabio Battistelli e accompagnate dal Complesso Bandistico Città di Belluno diretto dal Maestro Sandro De Marchi.
L’incontro di recitazione, letteratura, musica e immagini create con la sabbia celebra un evento di grande suggestione. La Prima Guerra Mondiale, il “Grande macello” com’è stata definita, diventa lo sfondo narrativo in cui si celebra l’incredibile coincidenza della morte del giovane soldato austro-ungarico Peter Pan, nato proprio nell’anno in cui viene creato uno dei personaggi letterari più amati del Novecento, e sepolto sul Monte Grappa. La istrionica capacità di David Riondino, le suggestioni delle immagini con la sabbia di Massimo Ottoni, le musiche di Luca Poletti eseguite dal solista Fabio Battistelli e dal Complesso Bandistico di Belluno, sostenuti dai testi di Ernest Hemingway, J. M. Barrie e Nellie Bly, creano una serata di grande suggestione.

Ingresso a pagamento: intero 10 €, ridotto per studenti, soci Cai e Fai 8€ con tessera esibita.

Prevendita dal 01 ottobre al recapito Fondazione Teatri Dolomiti presso Porta Dojona – Via Mezzaterra negli orari di apertura.

domenica 9 ottobre

Ore 9 – Ingresso superiore del Parco di Mussoi, in via Travazzoi

Il Parco di Villa Clizia a Mussoi

Itinerario guidato e interventi storico-artistici curati dal CTG di Belluno e dalla Delegazione FAI di Belluno nell’ambito del progetto “Oltre le Vette a sostegno dell’Arte”. I percorsi di visita saranno organizzati in due turni – dalle 9 alle 11 e dalle 11 alle 13 – per max 40 partecipanti a turno.
Ritrovo all’ingresso superiore del Parco, in Via Travazzoi 22 a Belluno.
Partecipazione e donazioni libere, iscrizione obbligatoria presso il CTG: tel 0437 950075 (ore 9 – 11) e mail: ctg@ctgbelluno.it

L’evento rientra nel progetto di raccolta fondi per il restauro del portale del Parco di Villa Clizia.

Ore 16 – Località Pra de Luni

In ricordo di Toni Hiebeler

Dedicazione del Piazzale di Pra de Luni a un grande amico delle Dolomiti Bellunesi.
Un evento a cura della sezione CAI di Belluno, condotto da Roberto De Martin, Presidente del Trento Film Festival.
Intervengono rappresentanti del CAI, del Comune di Belluno, del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, delle Associazioni di Bolzano Bellunese, nonché famigliari di Toni Hiebeler.
Toni Hiebeler (1930 – 1984) fu un grande alpinista tedesco, autore di molte prime ascensioni sulle Alpi, e fu soprattutto un divulgatore, con diverse pubblicazioni al suo attivo. Visse un amore particolare per il gruppo della Schiara, che fece conoscere e apprezzare a molti alpinisti ed escursionisti di lingua tedesca. Assieme a Mario Brovelli e a Piero Rossi fu molto attivo nel far conoscere l’Alta Via n.1. Morì in un incidente di elicottero in Slovenia.

Ore 17 – Ex asilo Dartora – Bolzano Bellunese

Proiezione del documentario Pis Pilon – Testimonianze di una

stagione, di Franco Bristot.

Evento in collaborazione con l’Associazione Ricreativa di Bolzano Bellunese.

lunedì 10 ottobre

Ore 18 – Sala “Bianchi”

Acque e rocce del Cadore. Documentari di Giovanni
Carraro

– Il Mistero dei Bagni di Gogna, un lavoro tutto incentrato su un angolo misterioso di Auronzo, luogo ricco di storie secolari e leggende misteriose.
– Il Sentiero Olivato al Miaron, documentario su uno dei più affascinanti e impervi gruppi montuosi delle Dolomiti Orientali, il Cridola, tra alpinismo e vicende storiche.
Conduce l’incontro Andrea Cecchella.

martedì 11 ottobre

Ore 15.15 – Sala polifunzionale del Centro servizi della Casa di Riposo Maria Gaggia Lante

Proiezione dei documentari prodotti da Belluno Ciak con la regia di Franco Fontana. Saranno presentati agli ospiti (e al pubblico) i documentari Giorni di mercato e Ricordi e polvere, sulla Belluno di ieri e sulle attività tradizionali.

Ore 19 – Cinema Italia

Rassegna di documentari su informazione, attualità internazionale e diritti umani

A cura di Cineagenzia.

Under the gun
di Stephanie Soechtig/USA, 2016, 106’
Amaro riepilogo di eventi e opinioni che hanno segnato l’infinito
dibattito sul possesso di armi da fuoco negli Stati Uniti: il quadro
impressionante di un tema che resta determinante nella campagna
presidenziale e nell’attualità americana.
Rassegna Mondovisioni – I documentari di Internazionale
Documentari su informazione, attualità e diritti internazionale e diritti umani.

Ingresso 3 €
Per orari e informazioni: www.cinemaitaliabelluno.it

Ore 21 – Cinema Italia

I capolavori del Trento Film Festival

A line across the sky, di Peter Mortimer, USA, 40′
A lungo considerata impossibile, la traversata di tutte le creste maggiori del gruppo del Fitz Roy si sviluppa per oltre 6 km con un dislivello di quasi 4000 metri e ha alimentato per decenni le fantasie più audaci degli scalatori diretti in Patagonia. Tommy Caldwell e Alex Honnold sono riusciti a compiere quest’impresa in un unico tentativo durato cinque incredibili giorni nel febbraio del 2014.

K2 and the invisible footman, di Iara Lee, Pakistan, USA, Brasile, 54′
Nonostante siano pagati molto meno delle guide internazionali, è solo grazie ai portatori di alta quota che è possibile raggiungere la cima del K2. Siano portatori pakistani o sherpa nepalesi, tocca sempre a loro portare a termine le operazioni più faticose e rischiose. Il film racconta la loro vita silenziosa, conducendoci alla scoperta di scenari incredibili nei quali i portatori affrontano quotidianamente rischi molto gravi.

Onekotan. The lost Island, di Simon Thussbass, Austria, 52′
Onekotan è un’isola vulcanica all’interno della Cintura di fuoco dell’Oceano Pacifico. A causa delle condizioni metereologiche estreme, l’isola non è abitata. Al suo interno ci sono due vulcani attivi, uno dei quali situato in uno spettacolare lago circolare. Tutte queste caratteristiche sono più che sufficienti per convincere Matthias Haunholder e Matthias Mayr a mettersi in viaggio per realizzare un sogno: attraversare con gli sci l’isola, ma prima sarà necessario un lungo anno di preparazione all’impresa, durante il quale risulterà chiaro il motivo per cui sull’isola non ci sono abitanti.

Ingresso libero.

mercoledì 12 ottobre

Ore 9.30 – 11.00 e ore 17 – 18.30 – Rifugio Antiaereo Lambioi, Via Alzaia

Proiezione del film Il disastro del Mattmark di Patricia Wagner e Cristina Karrer – produzione SRF Svizzera.

Lago Mattmark, Vallese, 30 agosto 1965. Due milioni di metri cubi di ghiaccio e ghiaia si staccano dal ghiacciaio dell’Allalin e collassano a valle, poco prima del completamento della diga. Le baracche del cantiere vengono sepolte dalla slavina che uccide 88 operai, 56 italiani e 24 svizzeri. Nel 1972 ben 17 persone vengono chiamate a giudizio, accusate di omicidio colposo. Dopo una settimana sono tutte assolte: nella sentenza si dichiara il disastro ambientale e la sua imponderabilità. Le registe, grazie anche a documenti inediti, ripercorrono la storia di questa tragedia. Intervengono testimoni e familiari delle vittime.

Le proiezioni del mattino sono riservate alle scuole.
Ingresso libero ma solo su prenotazione, fino ad esaurimento posti.
Informazioni e prenotazioni: dal 1° ottobre, segreteria Fondazione Teatri delle Dolomiti telefonare al 0437 956202 in orario d’ufficio (9 – 12), o scrivere a fondazioneteatridolomiti@yahoo.it.

Ore 21 – Cinema Italia

Il grande cinema di Montura Editing

Bewtween heaven and ice di Federico Modica, 43 minuti
Film altamente spettacolare che racconta la spedizione in Groenlandia di un gruppo di giovani trentini per la realizzazione di un impresa mai tentata prima: fissare una hightline su un iceberg e attraversare lo spazio tra i ghiacci sopra l’Oceano. Interviene il regista.

Revelstoke – un bacio nel vento di Nicola Moruzzi, 74 minuti
Il 15 ottobre 1915, tra le montagne del Canada Occidentale, un tragico incidente sul lavoro stronca la vita di Angelo Conte, emigrato veneto di 28 anni. Nei trenta mesi trascorsi lontano da sua moglie Anna, Angelo non smise mai di scriverle. Cent’anni dopo quelle lettere d’amore sono riemerse da un cassetto, dando vita ad una nuova avventura. Nicola Moruzzi, pronipote di Angelo, parte per il Canada con la sua compagna Irene, sulle tracce del bisnonno scomparso.

Serata organizzata in collaborazione con Montura – The ergonomic equipage.

Ingresso libero.

giovedì 13 ottobre

Ore 17 – Sala Muccin – Centro Congressi Giovanni XXIII, Piazza Piloni 11

Le Alpi – Il luogo della modernità. Conferenza di Enrico Camanni

A cura della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti e dell’Ordine degli Architetti PPC di Belluno, con il patrocinio e contributo di Confindustria Belluno – Sezione Costruttori Edili ANCE.
Enrico Camanni, giornalista e scrittore, già direttore della rivista Alp e dell’edizione italiana della francese L’alpe, è uno studioso delle dinamiche sociali e ambientali del mondo alpino. Autore di molti testi sia scientifici sia divulgativi (e di alcuni romanzi), Camanni è un apprezzato conferenziere e le sue analisi offrono un importante contributo alla visione globale delle problematiche e delle opportunità della montagna.
L’incontro sarà introdotto da Francesca Bogo.

Orario da definire – Cinema Italia

Rassegna di documentari su informazione, attualità internazionale e diritti umani

A cura di Cineagenzia.

The girl who saved my life
di Hogir Hirori/Svezia, 2016, 79’
Il regista Hogir Hirori torna dalla Svezia nella sua terra natale, il Kurdistan iracheno, per documentare il destino di 1 milione e mezzo di profughi in fuga dall’ISIS, muovendosi lungo i confini dello Stato Islamico ed entrando nei territori liberati dalle forze curde.

Ingresso 3 €
Per orari e informazioni: www.cinemaitaliabelluno.it

Ore 21 – Teatro Comunale

La testa oltre all’arrampicata – Passione, amicizie e racconti di un atleta

Incontro con Francesco Vettorata. Conduce la serata Alessandro Neri.

Grandissimo esponente dell’arrampicata sportiva italiana, bellunese di Sedico, Francesco Vettorata, racconta dal vivo la propria storia, con foto e video: dal primo approccio quattordicenne al “gioco arrampicata” col prof. Bruno Capretta al Palasport di Belluno, alle sbalorditive vittorie giovanili, alle spettacolari finali di Coppa del Mondo. Il tutto con un sogno realizzabile nel cassetto: le prossime Olimpiadi di Tokio, in cui per la prima volta verrà inserita ufficialmente l’arrampicata sportiva. La serata sarà condotta dal “vecio” Sandro Neri, uno dei fondatori del movimento dell’arrampicata sportiva nel Bellunese.

Ingresso libero.

venerdì 14 ottobre

Ore 17 – Sala Muccin – Centro Congressi Giovanni XXIII, Piazza Piloni 11

Paesaggio, architetture, infrastrutture, turismo: un viaggio attraverso la costruzione delle Alpi dalla fine del ‘700 alla contemporaneità

Conferenza di Antonio De Rossi

A cura della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti e l’Ordine degli Architetti PPC di Belluno, con il patrocinio e contributo di Confindustria Belluno – Sezione Costruttori Edili ANCE.

La conferenza affronta il tema della modifica dell’ambiente e del paesaggio montano tra la seconda metà del Settecento, momento della scoperta delle Alpi da parte delle società urbane europee, e il definitivo fissarsi, attorno ai primi del Novecento, di un’idea di montagna legata alla metamorfosi turistica.
È in quei 150 anni che si insedia e si struttura quell’immagine del “pittoresco alpino”. Una storia fisica dunque, ma anche una ricostruzione dei differenti modi di guardare e di concettualizzare la montagna. Una storia culturale e delle idee a cavallo di molteplici terreni disciplinari che disegna una prospettiva europea di lunga durata che si riflette nel progetto contemporaneo di una macroregione alpina. Le Dolomiti, per quanto uniche, devono quindi confrontarsi con le dinamiche e la storia comune per poter rilanciare il proprio futuro e garantire la permanenza delle sue Genti.
Antonio De Rossi è professore ordinario di Progettazione architettonica e urbana e direttore del centro di ricerca “Istituto di Architettura Montana” presso il Politecnico di Torino.

Ore 21 – Teatro Comunale

Montagne, sentinelle del clima che cambia

Dalle Dolomiti che mutano forma ai ghiacciai che si ritirano, la diagnosi precoce del riscaldamento globale arriva dalle alte terre
Spettacolo con Luca Mercalli, a cura di Dolomiti UNESCO

Gli ambienti d’alta quota sono particolarmente sensibili ai cambiamenti climatici. Piccole variazioni che in una città passano inosservate, in montagna possono mutare il paesaggio in pochi anni: ritiro dei ghiacciai, riduzione dell’innevamento, cambiamento nel regime dei fiumi e nella disponibilità d’acqua per l’agricoltura e l’energia idroelettrica, stato e diffusione della vegetazione e della fauna.
Luca Mercalli, climatologo, direttore della rivista Nimbus, presiede la Società Meteorologica Italiana. Da trent’anni studia il clima e i ghiacciai delle Alpi ed è stato consulente dell’UE per la strategia di adattamento ai cambiamenti climatici in montagna. Insegna sostenibilità in scuole e università in Italia, Svizzera e Francia e la pratica in prima persona, vivendo in Valsusa in una casa a energia solare, viaggiando in auto elettrica e coltivando l’orto. Per RAI3 ha lavorato a Che tempo che fa e Scala Mercalli. Editorialista per La Stampa ha al suo attivo migliaia di articoli e oltre 1600 conferenze. Tra i suoi libri: Filosofia delle nuvole, Che tempo che farà, Viaggi nel tempo che fa, Prepariamoci, Clima bene comune.

Ingresso libero.

sabato 15 ottobre

Ore 9.30 – Teatro Comunale

Convegno di studi

25 anni di ricerca scientifica e formazione culturale della Fondazione G. Angelini sulla montagna bellunese e alpina. Quali proposte per il futuro?

A 50 anni dall’alluvione del 1966: studi, ricerche, fatti…

In collaborazione con l’Ordine Ingegneri di Belluno e la Federazione Ordini ingegneri del Veneto.
Saluti di Jacopo Massaro, Sindaco di Belluno; Daniela Larese Filon, Presidente della Provincia di Belluno; Ermanno Gaspari, Presidente Ordine Ingegneri di Belluno.
Interventi:
Giancarlo Dalla Fontana, prorettore vicario Università di Padova, Presidente Consiglio Scientifico Fondazione G. Angelini: L’importanza della ricerca e della formazione a presidio dell’ambiente montano
Giovanni Battista Pellegrini, ordinario di Geomorfologia all’Università di Padova (f.r.): Il contributo della geomorfologia per la conoscenza del territorio
Luigi D’Alpaos, ordinario di Idraulica all’Università di Padova (em.to): Qualche riflessione sui problemi irrisolti della difesa idraulica in montagna.
Presentazione del vol. di Luigi D’Alpaos Un giorno, ospite inatteso, arrivò l’alluvione. Ricordi di un ingegnere su una battaglia perduta 1966-2016 ediz. Fondazione G. Angelini con Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti.
Agli ingegneri partecipanti al convegno vengono riconosciuti n°2 crediti formativi.

Ore 18 – Sala “Bianchi”

Presentazione del libro La via di Schener – Un’esplorazione storica delle Alpi, di Matteo Melchiorre, Marsilio editore.

“Gola stupenda” o “orrido abisso”, lo Schenèr, la gola che unisce / divide Feltre e il Primiero è da secoli protagonista in pace e in guerra del rapporto tra queste due apparentemente lontane comunità. Traffici e commerci, esploratori e turisti, eserciti e resistenti, hanno attraversato la lunga gola oggi addomesticata da viadotti e gallerie. Una storia narrata come un romanzo dallo studioso già autore del bellissimo Requiem per un albero.
Conduce l’incontro Flavio Faoro.

Orario da definire – Cinema Italia

Rassegna di documentari su informazione, attualità internazionale e diritti umani

A cura di Cineagenzia.

Town on a wire
di Eyal Blachson e Uri Rosenwaks/Israele, 2015, 96’
Nella fatiscente città israeliana di Lod, a 10 minuti dalla florida Tel Aviv, vivono gomito a gomito signori della droga palestinesi e coloni ortodossi ebrei. Un tormentato e illuminante microcosmo in cui le tensioni interne a Israele si materializzano nel quotidiano.

Ingresso 3 €
Per orari e informazioni: www.cinemaitaliabelluno.it

Ore 21 – Teatro Comunale

12 mesi… una sola passione – Arrampicare, conoscere, imparare, confrontarsi

Incontro con l’alpinista Ivo Ferrari. Conduce la serata Federico Balzan.
Accademico del CAI, già premiato con il Pelmo d’oro e il Premio Dalla Longa, Ferrari vanta nel suo curriculum un numero impressionante di prime ascensioni e prime ripetizioni, su ogni terreno, moltissime in solitaria, molte invernali. Quasi sempre privilegia grandi pareti selvagge e isolate, come quelle delle Pale di San Lucano, dove ha realizzato difficilissime scalate. Dalla Sicilia alle Dolomiti Ferrari ci accompagna in un viaggio verticale sulle rocce delle pareti più belle d’Italia. Un protagonista autentico, forse non abbastanza conosciuto, dell’alpinismo moderno.

Ingresso libero.

domenica 16 ottobre

Ore 14 – Piazza Duomo

Roggia, Motore, Azione!

Una gara di orienteering culturale da giocare a squadre, adatta a famiglie, ragazzi e adulti, alla scoperta dei segreti nascosti lungo il corso dell’Ardo. L’antica roggia, la forgia delle spade e le ruote dei mulini: un viaggio nel tempo in compagnia del più famoso maestro spadaio bellunese e di una giovane lavandaia. Velocità, orientamento, prove di abilità da superare e occhio da esploratore per giocare con l’ultimo tour prodotto dal museo virtuale MUSEODOLOM.IT.
Materiale necessario: scarpe da escursione, la app di izi.TRAVEL scaricata sul tuo telefonino, del sano agonismo e tanta voglia di divertirti!

Premiazioni e aperitivo per i concorrenti ore 17.00 al Parco di Villa Clizia a Mussoi.

Ore 21 – Teatro Comunale

Il sentiero degli eroi – In fuga con Bill Tilman sulle Dolomiti

Con Marco Albino Ferrari, musiche dal vivo di Denis Biasion

Potente spettacolo teatrale in cui viene ripercorsa una delle grandi epopee moderne in montagna, paragonabile alle maggiori e più celebrate odissee dell’alpinismo. Bill Tilman, ufficiale inglese paracadutato nel Bellunese per sostenere la Resistenza, finirà con i suoi compagni braccato dai nazisti sulle repulsive pareti nord del Monte Ramezza, sulle vette Feltrine, e riuscirà a scappare con una incredibile marcia, senza cibo e nella bufera, fino alla salvezza.
Ingresso a pagamento: intero 10 €, ridotto studenti, soci Cai e Fai 8€ con tessera esibita.
Prevendita dal 01 ottobre al recapito Fondazione Teatri Dolomiti presso Porta Dojona – Via Mezzaterra negli orari di apertura.

martedì 18 ottobre

Orario da definire – Cinema Italia

Rassegna di documentari su informazione, attualità internazionale e diritti umani

A cura di Cineagenzia.

Among the believers
di Mohammed Ali Naqvi e Hemal Trivedi/USA/Pakistan/India, 2015, 85’
Il leader religioso Abdul Aziz Ghazi, sostenitore dell’ISIS e dei
talebani, incita alla jihad e sogna di imporre in Pakistan una rigida
versione della Sharia. Un film allarmante che svela le battaglie
ideologiche che stanno modellando l’interno mondo musulmano.

Ingresso 3 €
Per orari e informazioni: www.cinemaitaliabelluno.it

giovedì 20 ottobre

Orario da definire – Cinema Italia

Rassegna di documentari su informazione, attualità internazionale e diritti umani

A cura di Cineagenzia.

Reach for the sky
di Steven Dhoedt e Choi Wooyoung/Belgio/Corea del Sud, 2015, 90’
Ogni 2 novembre in Corea del Sud più di mezzo milione di ragazzi
affrontano il competitivo test scolastico che determinerà non solo
quale università frequenteranno, ma anche il loro status futuro nella
società coreana, rigidamente gerarchica.

Ingresso 3 €
Per orari e informazioni: www.cinemaitaliabelluno.it

Il pieghevole con il programma e i dettagli dei singoli eventi sono consultabili su www.oltrelevette.it.

Invitiamo a seguire anche la pagina ufficiale della rassegna su Facebook https://www.facebook.com/oltrelevettebelluno.

******

Share
- Advertisment -

Popolari

Gara del gas. Indagato un sindaco e due amministratori di Bim Infrastrutture per turbativa d’asta

Belluno, 13 aprile 2021 - Con la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari sono terminate le indagini dei finanzieri del Nucleo di Polizia...

Snow bike spring break 2021 in Nevegal di Alvaro Dal Farra

E' arrivata l'ultima neve di primavera e dunque non è ancora arrivato il momento di mettere in garage la snow-bike. Recentemente Alvaro Dal Farra...

Il Movimento Veneto che Vogliamo partecipa al presidio dei lavoratori Acc di fronte alla Prefettura

"Da tempo, come coordinamento bellunese de "Il Veneto che Vogliamo" insieme alla nostra consigliera regionale Elena Ostanel, seguiamo con una certa apprensione le crisi...

Operaio al lavoro sull’acquedotto in Val de Piero colpito da una scarica di sassi

Sedico (BL), 13 - 04 - 21 - Attorno alle 9.50 il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per un incidente accaduto all'interno...
Share