13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti La Famiglia Pra festeggia i 150 anni all'Hotel Alla Posta di Caprile

La Famiglia Pra festeggia i 150 anni all’Hotel Alla Posta di Caprile

Nel 1866, una vecchia casa, una famiglia, osteria, stalla, fienile, cambio di cavalli sul tragitto tra Impero Asburgico e Regno d’Italia. Oggi, la stessa casa, la medesima famiglia, la stessa semplicità, molto verde, il collegamento col passato nelle comodità moderne, l’autenticità della montagna Dolomitica.

Hotel-alla-Posta CaprileVenerdì 23 settembre alle ore 18.00, in piazza a Caprile, suggestiva frazione di Alleghe, la famiglia Pra festeggerà i 150 anni dell’hotel alla Posta, uno dei più prestigiosi hotel delle Dolomiti con l’inaugurazione di una targa commemorativa e la presentazione del libro “La Famiglia Pra e i 150 anni dell’hotel Alla Posta”.

Una storia fatta di passione per il proprio lavoro e amore per il territorio che si tramanda senza sosta da 7 generazioni affrontando ogni sorta di vicissitudini, alluvioni, incendi, due Guerre Mondiali, e affinando la propria maestria nel tempo per far fronte ad un turismo sempre più esigente, fino a raggiungere le ambite 4 stelle. A distanza di 150 anni, infatti, l’hotel alla Posta è in grado di offrire ogni tipo di comfort, 130 posti letto in stanze accoglienti e raffinate, arredamento in caldo stile rustico elegante, ampi soggiorni, piscina coperta e centro wellness, tea room, Stube Tirolese, bar con “rinomata pasticceria”, due ristoranti di cui uno “a la carte”.

Una storia di successo e grandi soddisfazioni che ha inizio nel 1866, anno dell’annessione del Veneto all’Italia, quando Michele Pra comprende l’importanza strategica di Caprile, paese di vie percorse da cavalli e carrozze, confine con l’Impero Austro-Ungarico e punto di richiamo per i forestieri, e decide di offrire un servizio per i villeggianti fondando l’albergo “Posta”, una locanda composta da 5 stanze e una cucina, con la stalla per il noleggio di cavalli e cambio carrozze. In quel periodo la clientela è formata soprattutto da viaggiatori in transito e grandi scalatori, per lo più stranieri, attratti dai grandi massicci della Marmolada, del Pelmo e del Civetta.

Una storia che annovera anche tanti personaggi illustri come Giosuè Carducci, che nel 1886 stazionò oltre un mese presso l’hotel Alla Posta portando a compimento la poesia “Davanti a San Guido”. 28 lettere in cui il poeta parla del suo amore per Caprile e le sue montagne, che definisce “Alpi vere”.

Quella di venerdì 23 settembre sarà quindi una festa ricca di ricordi ed emozioni in cui si esibirà anche la banda di Livinallongo Col di Lana e saranno presenti numerose personalità politiche e istituzionali quali il Sottosegretario di Stato Gianclaudio Bressa, il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, l’Assessore al Turismo Federico Caner, la Presidente della Provincia di Belluno Daniela Larese Filon, il Sindaco di Alleghe Siro De Biasio, il Presidente della Comunità Montana Gino Lucchetta e il Presidente della Federalberghi Belluno Dolomiti Walter De Cassan.

Share
- Advertisment -

Popolari

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...

Tecnologia 5G. Una trentina di associazioni chiedono alle massime istituzioni di mantenere invariati i limiti di esposizione

Al fine di tutelare la salute pubblica, una trentina di associazioni e comitati hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla presidente del...

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...
Share