13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 13, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo A Longarone il 9 settembre la nuova gru Rtl 265. Mariano...

A Longarone il 9 settembre la nuova gru Rtl 265. Mariano Moritsch: “Dedico a mio padre la prima gru progettata e realizzata da Recom Crane per costruire un grattacielo di 100 metri in Corea”

Mariano Moritsch
Mariano Moritsch

E’ installata a Longarone e sarà presentata venerdì 9 settembre, davanti a una ventina di dealer e noleggiatori di tutto il mondo, la prima gru dedicata al padre Ferruccio Moritsch e progettata dalla Recom Crane, società rifondata un anno fa dal figlio Mariano, in team con sua sorella Martina e fratello Simone, con l’obiettivo di far rinascere la storia di 50 anni di esperienza Comedil, l’azienda fondata nel 1962 a Belluno dai fratelli Moritsch. Una realtà imprenditoriale che si distinse da subito a livello mondiale per la qualità del prodotto e la vocazione alla ricerca e all’innovazione, arrivando a costruire i palazzi più alti del mondo come lo Shard of Glass a Londra, il grattacielo più alto d’Europa (310 metri d’altezza), e altre opere architettoniche nelle metropoli di Singapore, Las Vegas, Dubai.

La nuova gru RTL 265 andrà in Corea per costruire un grattacielo di 100 metri, ma prima sarà presentata a Longarone alla presenza di esperti del settore provenienti dall’Inghilterra, Stati Uniti, Canada, Hong Kong, Corea e Dubai. Per l’occasione visteranno per la prima volta Belluno e le Dolomiti e assisteranno alla rinascita di un business che vuole ancora essere leader in tutto il mondo. «Dopo l’acquisizione dell’azienda di famiglia nel 2012 da parte della multinazionale americana Terex, il mio unico obiettivo è sempre stato quello di ritornare nel settore dell’ingegnerizzazione e costruzione di grandi gru per ridare valore a know-kow e professionaltà cresciute in provincia di Belluno grazie ai 50 anni di successi imprenditoriali di Comedil» spiega Mariano Moritsch, titolare di Recom Crane. «Così il 9 luglio 2015, stesso giorno in cui morì mio padre nel 2011, ho fondato a Belluno la Recom S.r.l. riprendendo la stessa grafica della lettera C del marchio originario di Comedil per dare alla newco un segno rappresentantivo di legame con il passato».

La nuova società è specializzata in progettazione e realizzazione di gru in collaborazione con un team qualificato, alla cui guida c’è l’esperienza quarantennale dell’ingegnere Alessandro Redo e di un team di tecnici e aziende bellunesi da sempre partner fondamentali nel business delle gru, di Comedil prima, e Recom adesso. Recom svilupperà anche le fasi di assemblaggio, controllo qualità del prodotto e la distribuzione. L’obiettivo di Moritsch per il 2017 è di assumere fino a 20 figure professionali interne all’azienda; in un solo anno di attività ci sono già altri 4 progetti per differenti tipologie di grandi gru da realizzare entro il prossimo anno.

Da ottobre, dopo la presentazione di RTL 265, si attende che le manifestazioni di interesse si trasformino in ordini dalla Corea a Hong Kong, da Singapore al Canada, da UK a Dubai. Le grandi gru che produrrà Recom hanno una tecnologia molto avanzata, tant’è che al mondo ci sono non più di 8 aziende qualificate e in grado di produrle. «Il nostro target è il mercato di tutto il mondo, ma non l’Italia. Nel nostro Paese l’edilizia è fortemente in crisi, ma nel resto del mondo, in particolare nei paesi asiatici, è al contrario in forte crescita» sottolinea Mariano Moritsch. «La richiesta in questo settore è attenta alla qualità e ai parametri di sicurezza che un prodotto 100% made in Italy, e le capacità delle nostre maestranze, possono garantire. Ha giocato un ruolo fondamentale, già negli anni ’90, il progetto di internazionalizzazione di Comedil che ho promosso e seguito personalmente, conservando i contatti con i dealer di tutto il mondo, i quali dal 9 settembre saranno miei ospiti per brindare assieme alla prima gru, si spera di una lunga serie».

Al termine della presentazione di RTL 265, la delegazione di dealer e noleggiatori tornerà da Longarone in pieno centro a Belluno per un brindisi all’ASTOR dove sono ospitati.

Share
- Advertisment -

Popolari

Gara del gas. Indagato un sindaco e due amministratori di Bim Infrastrutture per turbativa d’asta

Belluno, 13 aprile 2021 - Con la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari sono terminate le indagini dei finanzieri del Nucleo di Polizia...

Snow bike spring break 2021 in Nevegal di Alvaro Dal Farra

E' arrivata l'ultima neve di primavera e dunque non è ancora arrivato il momento di mettere in garage la snow-bike. Recentemente Alvaro Dal Farra...

Il Movimento Veneto che Vogliamo partecipa al presidio dei lavoratori Acc di fronte alla Prefettura

"Da tempo, come coordinamento bellunese de "Il Veneto che Vogliamo" insieme alla nostra consigliera regionale Elena Ostanel, seguiamo con una certa apprensione le crisi...

Operaio al lavoro sull’acquedotto in Val de Piero colpito da una scarica di sassi

Sedico (BL), 13 - 04 - 21 - Attorno alle 9.50 il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per un incidente accaduto all'interno...
Share