13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 22, 2021
Home Cronaca/Politica Finanza pubblica. La Regione Veneto apre al Patto orizzontale. Precedenza ai Comuni...

Finanza pubblica. La Regione Veneto apre al Patto orizzontale. Precedenza ai Comuni fino a 5mila abitanti e alle fusioni. Entro il 15 settembre le domande

 

Gianluca Forcolin
Gianluca Forcolin

La Giunta Regionale del Veneto ha deliberato le nuove modalità del ‘patto orizzontale’ di stabilità 2016, volte a consentire in particolare ad alcuni comuni di ‘sforare’ l’obbligo di pareggio di bilancio solo per il sostegno di investimenti, grazie alla compensazione tra attivi e passivi dei bilanci di tutti gli enti locali del territorio.

Comuni, Province e Città Metropolitana hanno tempo sino al 15 settembre per presentare domanda al Dipartimento enti locali della Regione del Veneto per aderire al patto orizzontale.

“La novità del patto 2016 – sottolinea il vicepresidente della Giunta Gianluca Forcolin, che ha proposto all’esecutivo la delibera – sta nell’aver privilegiato, nel riparto del differenziale positivo dei bilanci calcolato su scala regionale, i Comuni sino a 5 mila abitanti e i Comuni istituiti per fusione. In questo modo la Regione orienta le economie di bilancio ed eventuali attivi dei propri enti locali che liberano spazi finanziari, al sostegno degli investimenti in conto capitale dei piccoli comuni, che maggiormente soffrono della ‘stretta’ di bilancio imposta dal vincolo nazionale di finanza pubblica”.

Per il 2016 la Regione del Veneto ha disposto di costituire due ‘plafond’, uno a favore dei Comuni (nel quale sarà convogliato l’80% delle risorse disponibili) e uno a favore delle Province e della Città Metropolitana (il restante 20%). La ripartizione dei due plafond avverrà sulla base delle richieste pervenute, in misura proporzionale. Le amministrazioni locali sino a 5 mila abitanti, o nate da fusioni, avranno la precedenza nei criteri di riparto del fondo riservato ai Comuni. Eventuali risorse rimanenti saranno successivamente ripartite tra tutti gli altri Comuni.

“La Regione del Veneto – sottolinea il vicepresidente Forcolin – dà prova di tempismo e di impegno concreto nell’ottimizzare la programmazione economica degli enti locali, proponendosi come regista degli spazi di manovra finanziari consentiti dal vincolo di equilibrio dei bilanci e mettendo a disposizione degli enti locali i propri spazi di investimento liberi dal patto di stabilità. I piccoli Comuni potranno così aprire un po’ di più i cordini della borsa, liberando risorse e affrontando spese che altrimenti non avrebbero potuto sostenere, con beneficio per tutti i cittadini”.

“Mentre la Regione del Veneto aiuta le amministrazioni locali, a saldi di spesa invariati, non altrettanto fa lo Stato con le Regioni e gli Enti locali stessi – rileva il vicepresidente – visto che per il 2016 ha scaricato sulle Regioni l’onere di incentivare il rispetto del patto di stabilità da parte degli Enti locali, tradendo i presupposti del ‘patto verticale’. Uno Stato che non rinuncia ad alcuna quota del proprio spazio finanziario, rende ancora più risicati i margini di manovra per le Regioni e gli Enti locali. Al governo e al suo tentativo di porre a carico delle sole Regioni la disponibilità di liberare investimenti per i Comuni, abbiano detto e ribadito il nostro no: così si tradisce la buona collaborazione tra i diversi livelli amministrativi e si uccide il principio del ‘patto verticale’, impedendo alle amministrazioni più virtuose di poter investire a beneficio dei propri cittadini i soldi che hanno in cassa”.

Comunicato n. 1126 – 2016 (BILANCIO/ENTI LOCALI)

Share
- Advertisment -

Popolari

25 aprile, anniversario della Liberazione. La cerimonia si svolgerà on line senza pubblico

Domenica 25 aprile ricorre il 76° anniversario della Liberazione. Anche quest'anno, alla luce delle disposizioni normative collegate all'emergenza epidemiologica da Covid-19, la cerimonia si...

Bando Habitat di Fondazione Cariverona. Il Comune di Belluno cerca associazioni partner

In occasione della Giornata mondiale della terra, il Comune di Belluno pubblica l'avviso pubblico per ricercare nuove associazioni che affianchino le realtà già impegnate...

Concorso Destinazione Europea di Eccellenza 2022. L’UE rinnova il concorso EDEN per premiare le città pioniere del turismo sostenibile

Bruxelles, 22 aprile 2021 - Oggi la Commissione Europea ha lanciato il concorso Destinazione Europea di Eccellenza (EDEN) 2022. Questa iniziativa premia i migliori...

Vespa festeggia i suoi 75 anni e supera il traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti

Pontedera, 22 aprile 2021 - Vespa festeggia 75 anni e raggiunge lo straordinario traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti a partire dalla primavera...
Share