13.9 C
Belluno
venerdì, Aprile 23, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sappada: corsa podistica e Festa di Sant’Osvaldo

Sappada: corsa podistica e Festa di Sant’Osvaldo

Torna a Sappada la Festa di Sant’Osvaldo, da venerdì 5 a domenica 7 agosto, preceduta dalla Corsa di Sant’Osvaldo, gara podistica giunta alla diciottesima edizione, mercoledì 3 agosto. La festa onora il santo patrono di Cima Sappada, che si celebra il 5 agosto, e sarà animata da chioschi gastronomici, musica folkloristica e balli. Con “Il fieno racconta” la borgata si riempie di scene di vita del Novecento.

La corsa di Sant’Osvaldo
Mercoledì 3 agosto è il giorno della Corsa di Sant’Osvaldo, non competitiva ma caratterizzata da elevati contenuti tecnici, organizzata dall’Atletica Sappada/Plodn, associazione coordinata dall’ex azzurro dello sci di fondo Pierino Fontana Hoffer. Le iscrizioni sono aperte anche il giorno della gara stessa dalle 9 alle 12, presso la Sala polifunzionale di Cima Sappada. La gara podistica in circuito, aperta a tutte le categorie, prenderà il via alle ore 17, con ritrovo dalle 15.30 per i partecipanti, di fronte alla chiesa di Cima Sappada.
Dalle 17 correranno le categorie Pulcini (400 metri), Cuccioli (800 metri), Esordienti (1,23 km), Ragazzi (1,68 km), Cadetti (2,37 km), Allievi, Allieve, Juniores femminile, Seniores femminile, Adulte A e B, Veterane (3,51 km), Juniores maschile, Adulti A e B, Seniores e Veterani (5,79 km). Le premiazioni si svolgeranno dalle ore 20.20. Oltre ai premi per i migliori classificati e a coloro che, eventualmente, stabiliranno il nuovo record del percorso  assoluto, è previsto un riconoscimento a tutti i concorrenti delle categorie giovanili.

Festa di Sant’Osvaldo
La festa si terrà nella borgata di Cima Sappada, la più antica di Sappada, dove si trova la chiesa di Sant’Osvaldo, già addobbata nei giorni scorsi con gli stendardi che raffigurano l’effigie del santo. Per tutto il fine settimana, a partire dalle 11 di mattina, sarà aperto il chiostro gastronomico, arricchito da un banco con i dolci fatti in casa dagli abitanti e dagli esercenti della borgata. Venerdì e sabato ci sarà spazio per la baby dance e il divertimento dei più piccoli. Previsti concerti ogni sera: venerdì 5 il gruppo folk Holzhockar di Sappada, sabato 6 i Red Violin con la loro musica irlandese, domenica 7 l’allegria di Wilmer farà ballare tutti i convenuti.
Nelle stradine di Cima Sappada è allestita la mostra “Il fieno racconta” con venti scene di vita quotidiana del mondo contadino ricostruita tramite pupazzi di fieno ad altezza naturale vestiti con costumi d’epoca: una famiglia contadina nella Sprangar Haus (del 1843, la casa più antica rimasta intatta da allora con l’arredamento originale), una postazione medica della Grande Guerra, un gruppo di lavoratori che fanno il burro e il formaggio nella vecchia latteria (Zepodar Sende), i primi turisti su una carrozza, il primo maestro-parroco della borgata.
«Alle 10 del 5 agosto ci sarà la messa dedicata a Sant’Osvaldo – dice Gemma Miani del comitato turistico di Cima Sappada – con un gruppo di fedeli di Sigilletto, frazione di Forni Avoltri (Udine) che raggiungerà Cima Sappada per risalire l’antica strada a piedi fino alla chiesetta sulla cima».

Share
- Advertisment -

Popolari

No paura day 2. Sabato ore 16 a Belluno piazza dei Martiri. Il dissenso alla manifestazione di Botteghe aperte Dolomiti

Belluno 23 aprile 2021 – Domani pomeriggio alle ore 16 si terrà la manifestazione No paura day 2 in piazza dei Martiri a Belluno....

Scuole. Superiori con prime e quinte in presenza al 100% le altre classi al 70%. Trasporti con Dolomitibus al 50%. Situazione Covid

Belluno, 23 aprile 2021 - Da lunedì 26 aprile nelle scuole superiori la didattica in presenza sarà al 70% con priorità alle prime e...

Eventi culturali a Borgo Valbelluna

Il Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, fiore all’occhiello delle iniziative in Sinistra Piave, vede confermata la presenza dello scrittore veneziano Tiziano Scarpa...

Concluso il corso internazionale per maestri gelatieri: nove i diplomati, provenienti dal Marocco

Padrin: «Un esperimento riuscito che porterà in giro per il mondo una delle grandi eccellenze bellunesi» Nove nuovi maestri gelatieri del Marocco, diplomati con successo...
Share