13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 28, 2020
Home Prima Pagina Ecco il piano del Csv per dare delle risposte alle associazioni e...

Ecco il piano del Csv per dare delle risposte alle associazioni e al territorio

csvSempre più vicini alle associazioni e al territorio. Durante l’assemblea delle associazioni e del Comitato d’Intesa del 27 aprile, il Csv di Belluno ha presentato il suo programma d’azione per il 2016, che culminerà nel mese di giugno in un serratissimo tour dei territori della provincia a bordo di un pulmino, su cui viaggeranno gli operatori del Centro di Belluno. Lo scopo è proprio quello di portare i servizi fuori dagli uffici, tra le persone e i volontari, per ri-stabilire un rapporto umano e rafforzare scambi e sollecitazioni da parte del mondo del volontariato, per cui il Csv esiste e opera dal 1997.

Nevio Meneguz, direttore Csv
Nevio Meneguz, direttore Csv

«Nel 2015 ci siamo scontrati con un calo di entusiasmo che ci ha costretti ad annullare quattro corsi di formazione sui sei che avevamo messo in programma», afferma il direttore Nevio Meneguz, «inoltre le richieste di contribuiti tramite la progettazione sono stati meno frizzanti e per una cifra totale inferiore all’importo massimo disponibile. Queste per noi sono indicazioni molto chiare da parte delle associazioni: dobbiamo agire per rinsaldare questo rapporto che si sta raffreddando».

Per questo sono in corso tutta una serie di azioni, come la sperimentazione di un percorso di coaching, per l’avviamento alla formazione di uno o più facilitatori a sostegno del mondo del volontariato, in collaborazione con la Federazione per il sociale e la sanità di Bolzano. Ma la soluzione più immediata è tornare a parlare direttamente ai volontari. Per questo il Csv intraprenderà tre strade: appuntamenti mensili nelle varie zone della provincia, per offrire consulenze frontali e personalizzate; offrire un appuntamento fisso nella sede centrale di Belluno per fare un “check-up” delle associazioni; infine mettere in moto il pulmino del Csv, che farà il giro della provincia. Il calendario definitivo è in fase di definizione e sarà pubblicizzato più avanti. Prima di tutto questo però, ci sarà la restituzione dei dati raccolti nei 15 laboratori di ricerca-azione “DUM: diamoci una mossa”, condotti da Angelo Paganin, Paolo Capraro e Rosanna Canova. Avverrà in 13 incontri già programmati nel mese di maggio in tutta la provincia, dal titolo “DUM: siamo partiti!”: il primo è lunedì 9 maggio alle 18 in sala Coletti a Tai di Cadore. Agli incontri preliminari hanno partecipato 112 persone per 108 associazioni bellunesi. Importante sarà la partecipazione quanto più allargata delle organizzazioni di volontariato a entrambi i percorsi proposti dal Csv.

Insufficiente invece la partecipazione all’assemblea delle associazioni del 27 aprile per emendare lo statuto del Comitato d’Intesa, in modo da abbassare il quorum e inserire una voce inerente la possibilità di certificare le competenze acquisite. È mancato il quorum dei due terzi delle associazioni aderenti al Comitato (134 iscritte o iscrivibili al registro regionale delle Odv), pertanto la votazione sarà rinviata.

Dopo la testimonianza di Stefano Collazuol, giovane bellunese che ha appena terminato il suo anno di servizio civile per il progetto STACCO, è stato dato il benvenuto a due nuove associazioni aderenti: “Genitori sempre” di Agordo per l’auto-mutuo aiuto tra genitori e famiglie che hanno perso tragicamente i loro figli, e “Dual Frame production” di Callibago di Santa Giustina, che persegue finalità di solidarietà sociale in ambito audiovisivo. Un saluto anche a Rosanna De Meneche Perera, nuova presidente dell’associazione San Vincenzo De Paoli che aiuta persone in difficoltà, e a Paolo Biacoli, nuovo presidente di Mano Amica Feltre. In chiusura c’è stata la lettura esaustiva del bilancio da parte del vice presidente del Comitato Gianluca Corsetti e della relazione morale delle attività da parte del presidente Giorgio Zampieri.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pallavolo Belluno. Diego Poletto: «Non abbiamo mai staccato, ora alziamo la qualità»

La Pallavolo Belluno non si ferma. Anche se non esiste ancora una data precisa per l'esordio nella B maschile, la Da Rold Logistics non...

Webinar per genitori e insegnanti: primo appuntamento il 30 novembre

Tre incontri per genitori e insegnanti sull’impatto emotivo da covid su bambini e ragazzi organizzati dalla Psicologia Ospedaliera dell’Ulss Dolomiti. La pandemia, soprattutto in questa...

Situazione contagi nelle scuole: 39 classi in isolamento fiduciario

Belluno, 27 novembre 2020 -  Sono attualmente in carico al “Team scuola” del Dipartimento di Prevenzione della Ulss Dolomiti 91 classi della provincia così...

Scarica di sassi nella notte a Canal, attivata la richiesta di intervento di somma urgenza alla Provincia di Belluno

Feltre, 27 novembre 2020 - Nella notte si è verificato dal versante a nord dell'abitato di Canal (Feletre) il distacco di alcuni massi rocciosi che...
Share