13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 16, 2021
Home Cronaca/Politica Linea morbida in provincia. Respinta la proposta di distacco di Sappada presentata...

Linea morbida in provincia. Respinta la proposta di distacco di Sappada presentata dal consigliere Valt. Sollecito ai politici per l’autonomia speciale

Palazzo Piloni sede della Provincia
Palazzo Piloni sede della Provincia

Il consiglio provinciale riunito oggi, martedì 15 marzo, ha bocciato la proposta di distacco del Comune di Sappada dalla Provincia di Belluno presentato dal consigliere Fulvio Valt. Sappada resti nel Veneto – ha deliberato il consiglio –  e il Bellunese goda di particolari forme di autonomia.

La proposta di ordine del giorno letta dal Consigliere Valt Fulvio per il distacco di Sappada ha ottenuto il seguente esito espresso per alzata di mano dai 10 consiglieri presenti e votanti (assente Vendramini). Voti favorevoli 1, voti contrari 6, astenuti 3 (Tormen, Bristot e Grones);

Successivamente, il presidente pone in votazione l’Ordine del giorno depositato agli atti del Consiglio che ottiene il seguente esito, espresso per alzata di mano dai 10 consiglieri presenti e votanti (assente Vendramini). Voti Favorevoli 6 (Larese, Padrin, Svaluto, Deon, Bogana e Lise), Voti Contrari 1(Fulvio Valt del Bard), Astenuti 3 (Tormen, Bristot e Grones).

Pertanto il consiglio provinciale approva il seguente ordine del giorno:

– in relazione alla procedura pendente in Parlamento per il passaggio del Comune di Sappada alla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia;

– pur rispettando la volontà maggioritaria della popolazione interessata, che propende per essere inclusa nella contigua Regione speciale, dove potrebbe godere di sostegni economici purtroppo attualmente non disponibili nell’ambito di una Regione ordinaria come il Veneto;

– richiamata la storia comune e il valore unitario della comunità provinciale bellunese, che comprende anche il territorio di Sappada, in cui oltretutto nasce il Piave, fiume simbolo del Bellunese, segno di uno spartiacque naturale che non dovrebbe essere modificato artificialmente;

– sottolineato il forte impegno degli attuali organi provinciali nel far valere le legittime istanze e aspettative bellunesi, sancite anche nel nuovo statuto della Provincia, affinché sia realizzata finalmente l’autonomia e la specificità della Provincia totalmente montana di Belluno, da un lato in attuazione dello Statuto e della legge regionale n.25/2014 del Veneto con il trasferimento effettivo alle istituzioni locali delle funzioni e delle risorse nei settori previsti, dall’altro lato con la concreta definizione da parte dello Stato di misure che rafforzino l’autogoverno e una rappresentanza diretta della comunità provinciale e assicurino un riequilibrio economico-finanziario rispetto alle Regioni speciali contermini

auspica

che si soprassieda ad ogni decisione sul passaggio di Sappada, che indebolirebbe ulteriormente l’intero territorio provinciale, incentivando altre richieste di esodo nelle Regioni speciali contigue

sollecita

i parlamentari e i consiglieri regionali veneti, ciascuno per il proprio livello di responsabilità, e tutti i rappresentanti bellunesi a Roma, ad un impegno determinato e coerente finalizzato a promuovere l’immediata attuazione dell’art. 116 della Costituzione, riconfermato anche nel testo della riforma costituzionale in itinere, con il riconoscimento, in tale contesto, di un’autonomia speciale per la provincia di Belluno nell’ambito della Regione del Veneto

chiede

vivamente alla Regione Veneto e al Governo nazionale di dar corso senza indugi, nei prossimi mesi, agli interventi suindicati, garantendo a tal fine la massima collaborazione della Provincia di Belluno.

Share
- Advertisment -



Popolari

Domani a Feltre la cerimonia di conferimento delle borse di studio dell’Associazione Buzzati

Si terrà domani, sabato 16 ottobre, in occasione dell’anniversario della nascita di Dino Buzzati (Belluno 16 ottobre 1906-Milano 28 gennaio 1972) l’annuale cerimonia di...

Esercitazione del Soccorso alpino della Guardia di Finanza con unità cinofile del Triveneto

Belluno, 15 ottobre 2021 - Si è svolta oggi, nel campo macerie dell’ex caserma “Toigo” sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di...

Trasporti. Assessore Elisa De Berti: “In Veneto situazione sotto controllo”

Venezia, 15 ottobre 2021  -  “Per oggi c’era molta preoccupazione per il servizio di trasporto pubblico locale in tutta la Regione. Si ipotizzava una giornata...

Ulss Dolomiti. Sospesi altri 4 operatori sanitari dipendenti non vaccinati

Belluno, 15 ottobre 2021 -  L’Ulss 1 Dolomiti informa che sono stati sospesi altri 4 operatori sanitari dipendenti non vaccinati, in base agli atti...
Share