13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Arriva il treno delle Dolomiti, Berti e D'Incà: “Occasione da non perdere,...

Arriva il treno delle Dolomiti, Berti e D’Incà: “Occasione da non perdere, questo è il futuro della montagna veneta”

Federico D'Incà
Federico D’Incà

Finalmente, dopo tanti anni di battaglia, il Movimento 5 Stelle, i comitati locali e i cittadini hanno convinto Luca Zaia a guardare a una mobilità diversa con l’intesa tra Bolzano e Veneto per un accordo sul collegamento per il treno delle Dolomiti.
“Ci auguriamo che non siano solo strette di mano e che la firma sia sancita già nelle prossime settimane – sottolinea il deputato bellunese Federico D’Incà, presidente del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle alla Camera – il collegamento di Calalzo con la Val Pusteria è solo il primo tassello di opere nelle Alpi che devono collegare Venezia con la Svizzera, con incredibili opportunità turistiche per tutto l’ arco alpino”.
Da sempre, infatti, il Movimento ha individuato nel binomio treno-bici un volano di sviluppo fondamentale per tutta l’area dolomitica.

Jacopo Berti
Jacopo Berti

“Non possiamo perdere l’occasione del mondiale di Cortina per realizzare una volta per tutte il sogno dell’anello delle Dolomiti, che vede necessario anche il collegamento con Feltre e Primolano – gli fa eco il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Jacopo Berti, la cui famiglia proviene da Cortina – l’occasione è troppo importante per non prenderla al volo. Stiamo parlando del futuro della montagna bellunese”.

“Queste opere – dicono Berti e D’Incà – permetteranno anche di salvaguardare le minoranze linguistiche dell’alto bellunese, che troppe volte sono state soffocate da un terribile isolamento. Queste minoranze avranno la possibilità, attraverso le comunicazioni ferroviarie, di rinvigorire la propria forza”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...
Share