13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Cronaca/Politica Allarme in Comelico: predatori con metal detector a caccia di resti antichi

Allarme in Comelico: predatori con metal detector a caccia di resti antichi

Passo Monte Croce Comelico (Comelico Superiore - Belluno)
Passo Monte Croce Comelico (Comelico Superiore – Belluno)

Passo di Monte Croce Comelico (Comelico Superiore) – C’è allarme tra gli appassionati e soprattutto in Soprintendenza archeologia del Veneto per la recente individuazione, di un intervento di scavo, avvenuta lo scorsi giorni grazie all’attenzione dei volontari comelicesi, nell’ambito dell’area del torrione nord-est del castrum romano.

La violazione dell’importante struttura militare datata, a seguito delle campagne di scavo scientifico eseguite nell’autunno del 2012 e nel corso dell’estate 2013, con le analisi al C14 al IV –V sec. d.C., finanziate dal Museo “Algudnei” di Dosoledo, denota caratteristiche e dimensioni che portano, con notevole probabilità, a ricercatori clandestini, adusi a servirsi del metal-detector per le loro deprecabili e distruttive uscite sul territorio. Va ricordato che del fatto è stata tempestivamente informata la funzionaria di zona dell’Istituto padovano di tutela al quale spetta il compito di salvaguardare il bene archeologico da questi irresponsabili predatori di un patrimonio di resti antichi che ancora il nostro sottosuolo contiene e protegge.

A quanto pare, anche da questo ultimo episodio, questa gente dimostra, purtroppo, di essere attiva sui due versanti del Passo, ossia in quello alto atesino e quello bellunese.

Eugenio Padovan

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share