13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Cronaca/Politica Mel: via alla sistemazione del ponte Vanie

Mel: via alla sistemazione del ponte Vanie

Stefano Cesa, sindaco di Mel
Stefano Cesa, sindaco di Mel

Dopo la sistemazione del ponte di Tallandino della scorsa primavera, l’avvio dei lavori in queste settimane per il ponte della Forada a Villa di Villa e per quello in località Nave sul torrente Puner e quello in località Vallenzai su un affluente del Puner, è la volta del completo rifacimento del ponte di Vanie, lungo la Strada comunale Vanie – Cordellon.
“Questo ponte rappresenta un passaggio obbligato nel collegamento tra la zona di Villa di Villa e
tutta la parte alta del Comune che gravita sulla frazione di Cordellon – spiega il sindaco di Mel Stefano Cesa – . Qui, oltre ai residenti della frazione, ai clienti dell’avviata attività agrituristica “Ai Gir”, transita anche una parte importante della legna prodotta dai boschi di Mel. Il ponte serve per attraversare la “Val di Carolt”, un affluente del torrente Terche, ed ha una luce di circa 3,5 m per una larghezza di 5,7 m.
La situazione del ponte da molto tempo è di grave degrado, in quanto lesionato in più punti e
per questo, anni addietro, è stato puntellato con elementi tubolari in acciaio al fine di
garantire la sicurezza del transito anche dei mezzi pesanti che trasportano il legname ricavato
dai boschi comunali.
La situazione attuale si è gravemente compromessa, soprattutto in termini di deficit strutturali, a seguito dagli eventi alluvionali di questi ultimi anni ed in particolare di quelli del 2012.
L’intervento previsto riguarda essenzialmente il consolidamento di alcune parti delle fondamenta, la sistemazione delle muratura in pietra ed il rifacimento del piano stradale con il posizionamento di travi prefabbricate in calcestruzzo e la posa dei guard-rayl .
Per poter accede alla frazione di Cordellon durante il periodo di 8 settimane previsto per la
realizzazione dell’opera, è stata realizzata una pista con fondo in stabilizzato che attraversa il
torrente mediante un terrapieno.
Questo intervento di 70.000 €  – precisa il sindaco di Mel – , è interamente finanziato della Regione Veneto fondi per la riparazione dei danni alluvionali del 2012 e consentirà la messa in sicurezza definitiva di questo importante asse viario. La progettazione è stata realizzata dall’ Ing. Siro Andrich ed l’intervento è eseguito dalla ditta Costruzioni Dalla Libera s.r.l.”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share