13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Pausa Caffè Azienda Tramontin, dal dopoguerra la legna da ardere nel Bellunese

Azienda Tramontin, dal dopoguerra la legna da ardere nel Bellunese

Legna da ardere sfusa e in bancali, tronchetti e pellets per stufe. Dall’immediato dopoguerra l’azienda Tramontin di Belluno commercializza legna per il riscaldamento, con consegna a domicilio nel Comune di Belluno e nei Comuni limitrofi.

tramontin legna 1“Il legno come materiale combustibile – afferma Giorgio Tramontin che guida l’azienda di famiglia dal 1980 – è servito per secoli a scaldare e cucinare. Il 15% delle famiglie italiane oggi utilizza questa fonte rinnovabile, costituita da legna da ardere e dal pellet, per l’alimentazione degli impianti di riscaldamento (l’80% per apparecchi singoli fissi e il 5% per impianti centralizzati). Il pellet  è in rapida ascesa in tutta Europa, tant’è che i 28 Stati dell’Unione Europea sono i maggior produttori mondiali, con i 13,2 milioni di tonnellate nel 2013”.

L’azienda Tramontin ha sede in Belluno in via Andrea di Foro, n. 110

ed ha i seguenti recapiti: tel. 0437-30426  fax: 0437-30869   cellulare: 340-6016551 oppure 329-0192165

e-mail: trasporti@tramontin.191.it

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Crac banche. I truffati, buoni clienti per il business di avvocati ed associazioni valutabile in 87 milioni di euro

Davvero bravi i veneti, hanno regalato allo stato più di 1 miliardo di € non impegnabili soprattutto a causa dei “paletti” della legge 145/2018. Come...

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Venezia, 26 febbraio 2021 - Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle nove Ullss, delle due Aziende ospedaliere...

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...
Share