13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Azienda zero. Jacopo Berti (M5S): un ente che nasce ponendo troppi dubbi...

Azienda zero. Jacopo Berti (M5S): un ente che nasce ponendo troppi dubbi e interrogativi

Jacopo Berti - Movimento 5 Stelle
Jacopo Berti – Movimento 5 Stelle

Venezia 25 ago. 2015 – Oggi si è riunita la Quinta commissione, competente in materia di sanità, e nell’ordine del giorno figurava la proposta di legge relativa all’istituzione della cosiddetta Azienda Zero, oltre alla riduzione drastica delle aziende sanitarie. Durante la discussione, il vicepresidente della Commissione V Jacopo Berti (capogruppo M5S) ha avanzato una proposta dei pentastellati. Berti spiega: “La mia proposta ha lo scopo di mettere gli interessi dei veneti prima di tutto. Ho chiesto ad assessore e maggioranza di scorporare il progetto unico e mettere da una parte il riordino delle Asl, sul quale confermiamo la convergenza del M5S se questo sarà fatto nella direzione di far risparmiare i veneti; dall’altra parte chiediamo invece che venga trattata separatamente ed in un secondo momento, la tematica dell’azienda zero.”

Il capogruppo 5Stelle spiega le motivazioni della sua idea: “Dopo un attentissimo studio, poniamo molti interrogativi sull’Azienda zero. Una riforma del genere guarda da qui a venti anni, vogliamo quindi studiarla approfonditamente e toglierci ogni dubbio al fine di essere sicuri che vada in direzione del bene dei veneti. Il nostro invito quindi è quello di portare immediatamente a casa un risultato certo, il riordino delle Asl, che fa bene ai veneti e rientra nel nostro programma elettorale.

Mentre per l’Azienda zero riteniamo corretto prenderci il tempo necessario a chiarire alcuni punti fondamentali.” In Quinta Commissione Berti ha esternato una serie di domande: “Lo scopo dei miei quesiti – spiega Berti – è chiarire se, come a noi pare, il Consiglio e la V Commissione verranno svuotati di ogni potere di programmazione, e se questo potere verrà tutto trasferito ad un direttore generale esterno, dell’Azienda zero, che viene nominato dal Presidente della Giunta. Anche gli organi di controllo dell’Azienda zero verranno nominati dal Presidente della Giunta, dalla Giunta o dallo stesso direttore generale. Tutto questo getta dubbi sull’indipendenza in materia di valutazione e certificazione di un nuovo ente che nasce pericolosamente autoreferenziale.”

leon

Share
- Advertisment -

Popolari

Italia Polo Challenge. Arrivano all’Hotel de la Poste di Cortina i primi giocatori con sacche e stecche

  Con l’arrivo dei primi giocatori in vista dell’atteso test match tra U.S. Polo Assn./Lusben Polo Team e Battistoni/Mediolanum Polo Team di sabato 27 febbraio...

Strada per la Valle del Mis. Luchetta: «Provincia e Veneto Strade stanno lavorando per la riapertura il prima possibile»

«Stiamo lavorando per la riapertura il prima possibile della strada provinciale 2 della Valle del Mis. La Provincia ha già reperito le risorse e...

Farfalle, coleotteri e libellule nell’ultimo numero di Frammenti, la rivista della Provincia di Belluno

È uscito in questi giorni il decimo numero della rivista "Frammenti. Conoscere e tutelare la natura bellunese" pubblicata da Ibrsc (Istituto bellunese di ricerche...

“Compendio del tempo sospeso”: inaugurata lunedì scorso a Milano la mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè

"Compendio del tempo sospeso" è il titolo della mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè, in esposizione a Milano (su prenotazione) fino al 12...
Share