13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaIdentificati dalla Polizia stradale i responsabili di due episodi di pirateria

Identificati dalla Polizia stradale i responsabili di due episodi di pirateria

 

polizia stradale 150x112Il 14 e il 21 giugno scorso anche questa Provincia è stata interessata da due episodi della cosiddetta “ pirateria stradale ” che già da tempo interessa gran parte del territorio nazionale. Le pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Belluno sono infatti intervenute il mattino del 14 giugno in località Boscon dove un ciclista era stato investito da un’autovettura che non si era fermata a prestare soccorso. Il ciclista, un uomo abitante fuori provincia, che nell’impatto aveva riportato alcune fratture, era stato soccorso da un automobilista di passaggio che lo accompagnava al Pronto Soccorso cittadino. L’investitore, che comunque aveva lasciato traccia di sé, veniva individuato nel corso dello stesso giorno e per quanto accaduto veniva segnalato all’Autorità Giudiziaria per i reati di fuga, omissione di soccorso e lesioni personali.

L’episodio del 21 giugno, invece, verificatosi durante la notte nell’abitato di Cavarzano, ha visto coinvolto un pedone che circolava sul marciapiede, investito da un’autovettura in transito che procedeva fuori controllo. Anche in questo caso l’automobilista si dava alla fuga omettendo di prestare il necessario soccorso al pedone che aveva riportato lesioni. Le indagini che ne scaturivano, sia attraverso la testimonianza di alcune persone presenti sul posto, la raccolta e analisi dei frammenti del veicolo rimasti sul posto e la visione dei filmati di videosorveglianza, permettevano anche in questo caso di identificare l’autore del fatto che veniva denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale.

I fatti accaduti sono altresì stati segnalati alla Prefettura di Belluno che deciderà per il periodo di sospensione della patente di guida.

La Polizia Stradale ricorda che gli autori di tali fenomeni di pirateria stradale, seppur in aumento nel territorio italiano rispetto al passato per molteplici fattori, si concludono nella maggior parte dei casi con il rintraccio dei responsabili. Le pene e le sanzioni amministrative che ne scaturiscono, soprattutto per quanto riguarda la patente di guida – che si ricorda può essere sospesa per un periodo da 1 a 5 anni a seconda della gravità del fatto – sono particolarmente pesanti e tali perciò da disincentivare tali comportamenti.

 

- Advertisment -

Popolari