13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 24, 2021
Home Prima Pagina Anche la Scuola Gabelli nella lista "I luoghi del cuore" del Fondo...

Anche la Scuola Gabelli nella lista “I luoghi del cuore” del Fondo ambiente italiano. Marco Rossato: “E’ possibile votare direttamente nel sito del Fai, con le cartoline, o nei punti di raccolta”

gabelli-leggeraCogliendo l’occasione dell’avvio lo scorso 13 maggio della  7^ edizione del Censimento nazionale FAI i “luoghi del cuore”  l’Associazione culturale Cittadini per il recupero della Gabelli presieduta dall’ingegner Marco Rossato, si è accreditata quale Comitato promotore della “Scuola elementare Gabelli di Belluno, luogo del cuore 2014”.

“L’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano – spiega Marco Rossato –  è già stata presentata a Belluno lo scorso sabato 14 giugno dalla sua Delegazione di Belluno.

In quell’occasione la Delegazione che ci affianca da oltre un anno nella nostra azione di promozione del valore della scuola cittadina, ha anche comunicato la propria decisione di appoggiarci e, sono le parole del suo presidente Erminio Mazzucco, “di assecondare l’iniziativa che è partita dall’Associazione culturale e da tanti amici che vogliono il recupero della vecchia scuola Gabelli”.

Marco Rossato
Marco Rossato

Ora, a pochi giorni dall’avvio delle nostra campagna per la “Gabelli, luogo del cuore 2014”, vogliamo presentare anche noi pubblicamente questa iniziativa e invitare i cittadini bellunesi a votare per dare con una semplice firma una mano concreta nel portare a casa un finanziamento che ci aiuti ad affrontare i molti problemi della scuola elementare Gabelli.

 

Il Censimento nazionale si basa sulle preferenze espresse dai cittadini che possono votare in molti modi diversi:

 

  1. sull’apposito sito web del FAI, per esempio, è possibile votare la Gabelli all’indirizzo  http://iluoghidelcuore.it/luoghi/80855 
  2. compilando le cartoline che saranno prossimamente presenti, già intestate alla scuola Gabelli, nelle principali filiali cittadine di Intesa Sanpaolo, partner FAI in questo Censimento
  3. con la sottoscrizione che può essere effettuata nei punti di raccolta firme o in occasione di eventi pubblici appositamente organizzati

La nostra Associazione  – prosegue il presidente Rossato – sta privilegiando in questi primi giorni quest’ultima modalità di raccolta, in quanto è un’azione che si svolge a diretto contatto con i bellunesi, di cui possiamo così anche registrare gli umori e l’interesse che manifestano per il futuro della Gabelli.

A tal scopo la scorsa settimana sono stati organizzati i primi punti di raccolta firme pubblici in città: i due punti FAI cittadini, la libreria Campedel e Cose belle in via Mezzaterra, oltre ai negozi Angolo di mondo in piazza Mercato e l’Oreficeria Piaz in via Loreto.

E già ci sentiamo di dover esprimere loro un particolare ringraziamento in quanto il riscontro della città ci ha sorpreso piacevolmente: grazie a loro, assieme alle sottoscrizioni raccolte porta a porta e sul web, abbiamo già di fatto raggiunto in una settimana i primi 300 voti.

A questi primi punti di raccolta firme se ne stanno quasi quotidianamente aggiungendo altri. Da oggi, ad esempio, le schede per esprimere il voto, grazie alla dott.ssa Claudia Salmini, sono anche in un luogo bellissimo e prestigioso come l’Archivio di Stato di Belluno.

Già abbiamo programmato di mettere i nostri banchetti, per poter far firmare il maggior numero di bellunesi possibile, a margine delle iniziative culturali che stiamo organizzando, oltre ad andare con il nostro gazebo e le insegne del FAI nelle piazze di Belluno.

Già il prossimo sabato 28 giugno saremo in piazza dei Martiri, durante la mattinata, per raccogliere altre firme.  Questo perché è importante dare seguito a questo bell’avvio e raggiungere in fretta le prime mille firme.

Così potremo, secondo il regolamento del 7° Censimento, presentare  al  FAI  una  richiesta  di intervento per la nostra scuola secondo le linee guida che verranno diffuse dopo l’annuncio dei risultati.

E raggiunte le prime mille, insisteremo ancora !

Perché la raccolta delle firme si concluderà il 30 novembre prossimo e perché nessuno ci vieta di poter credere che, tutti assieme, possiamo portare a Belluno un finanziamento che ci aiuti ad affrontare i molti problemi della scuola elementare Gabelli.

Vogliamo poi cogliere l’occasione della presentazione della nostra campagna per la “Gabelli, luogo del cuore 2014” per informare sulla nostra vita associativa – conclude il presidente Marco Rossato – e dare le prime anticipazioni su alcuni appuntamenti culturali che stiamo programmando per l’estate 2014″.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Green Pass. Doglioni: “Ennesimo pasticcio all’italiana”

“Stento a credere che si sia potuti arrivare ad un’aberrazione simile”. Paolo Doglioni, presidente di Confcommercio Belluno, non usa mezzi termini riguardo alle prime notizie...

Ponte nelle Alpi. Approvati i bandi per lo sfalcio dell’erba e l’eliminazione dell’amianto. Novità per il mercato di prodotti locali

I vertici amministrativi del Comune di Ponte nelle Alpi, hanno promosso un bando orientato allo sfalcio dei prati: entro il 31 ottobre, i soggetti...

Ricciardi tra i sostenitori del Nutriscore. De Carlo: “Rimuoverlo dal Ministero della Salute e fare chiarezza sulla posizione dell’Italia”

Un documento firmato da 269 scienziati europei inviato alla Commissione Europea per chiedere di implementare il Nutriscore, e tra questi anche Walter Ricciardi, consigliere...

Buono libri. Approvato il nuovo bando regionale. Donazzan: “Confermiamo la misura a sostegno del diritto allo studio”

Venezia, 23 luglio 2021  La Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore all’istruzione Elena Donazzan, ha approvato il nuovo bando per la concessione del contributo regionale “Buono...
Share