13.9 C
Belluno
domenica, Febbraio 25, 2024
HomeCronaca/PoliticaLa Guardia di Finanza celebra il 240° anniversario della fondazione. Ecco il...

La Guardia di Finanza celebra il 240° anniversario della fondazione. Ecco il bilancio provinciale dell’attività dei primi 5 mesi del 2014

 

guardia di finanzaLunedì mattina, presso la caserma “De Zorzi” di via Mezzaterra a Belluno, sede del Comando Provinciale delle Fiamme Gialle bellunesi, è stato celebrato il 240° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza. Una cerimonia sobria che ha visto la partecipazione di una rappresentanza di finanzieri in servizio a Belluno e di militari in congedo, appartenenti alle Sezioni di Belluno e Santo Stefano di Cadore dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia.

La ricorrenza dell’Anniversario di Fondazione è l’occasione per tracciare il bilancio dell’attività svolta dalle Fiamme Gialle della provincia di Belluno nei primi cinque mesi del 2014.

Lotta all’evasione fiscale ed agli sprechi di denaro pubblico, aggressione ai patrimoni e ai capitali della criminalità economica ed organizzata e contrasto alla contraffazione ed ai traffici illeciti che alterano le regole del mercato, sono i settori strategici in cui si concentrano gli sforzi operativi della Guardia di Finanza, nella sua funzione di polizia economico-finanziaria a tutela delle risorse pubbliche, dei mercati e dei cittadini e imprenditori onesti.

Di seguito si riportano i risultati operativi più significativi, suddivisi nei vari comparti della missione del Corpo, conseguiti dalla Fiamme Gialle di Belluno da gennaio a maggio del 2014.

LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE

Nei primi 5 mesi dell’anno, sono stati recuperati ad imposizione circa 17 milioni di euro di base imponibile non dichiarata ai fini delle imposte dirette econstatata una maggiore imposta sul valore aggiunto per 3,6 milioni, individuando 18 evasori totali e paratotali.

Sono state riscontrate 121 mancate emissioni di scontrini e ricevute fiscali, pari al 14,49% del totale dei controlli.

Sono stati scoperti 2 lavoratori in nero (impiegati per lavori boschivi nel feltrino) e 1 lavoratore irregolare (impiegato presso una struttura alberghiera di Cortina d’Ampezzo), accertando la responsabilità di 3 datori di lavoro.

A seguito dell’accertamento di reati fiscali è stato eseguito il sequestro “per equivalente” di beni peroltre328.000 euro, su decreto del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Belluno.

TUTELA DELLA SPESA PUBBLICA

Nei primi 5 mesi dell’anno sono stati effettuati 34 controlli sulla regolarità delle prestazioni sociali agevolate erogate dall’A.T.E.R., sotto forma di canoni agevolati, dalle università, sotto forma di borse di studio o di riduzioni delle tasse universitarie, e dai Comuni, sotto forma di “buoni libro” e riduzioni delle rette degli asili, scoprendo irregolarità complessive per circa 18.000 euro.

Nello stesso periodo sono stati denunciati 27 soggetti per reati contro la Pubblica Amministrazione.

LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ED ECONOMICA

Sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria 4 cittadini extracomunitari per il reato di riciclaggio, connesso ad una truffa ad una banca.

Nel medesimo periodo, sono state analizzate 14 segnalazioni di operazioni finanziarie sospette, una delle quali ha permesso di individuare oltre330.000 euro fatti entrare nel territorio nazionale da un cittadino comunitario per l’acquisto di un immobile nell’Agordino, senza provvedere alle prescritte dichiarazioni alle autorità doganali.

LOTTA AI TRAFFICI ILLECITI

Nel corso di 2indagini antidroga le Fiamme Gialle bellunesi hanno complessivamente sequestrato 37 gr. di sostanza stupefacente. In particolare, l’attività repressiva svolta nel Cadore con l’ausilio di unità cinofila antidroga ha portato al sequestro di 13 gr. di sostanza stupefacente del tipo “anfetamine” e di un bilancino di precisione. Durante un controllo in piazza Martiri a Belluno e la successiva perquisizione presso l’abitazione di un giovane italiano, sono stati sequestrati complessivamente 24 grammi di marijuana.

Nei primi 5 mesi dell’anno, sono stati sequestrati circa 11 mila pezzi di prodotti contraffatti o insicuri, nei confronti di soggetti extracomunitari e italiani, nel settore dei tessuti (bigiotteria e accessori di abbigliamento, tessuti per vettovagliamento) e della componentistica elettrica (accessori per telefonia).

IL SOCCORSO ALPINO

Dall’inizio dell’anno, le 2 stazioni di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Auronzo di Cadore e Cortina d’Ampezzo hanno soccorso 66 persone e dato un significativo contributo in occasione dell’emergenza neve che lo scorso inverno ha interessato tutto il territorio provinciale.

 

- Advertisment -

Popolari