13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeCronaca/PoliticaFondi per le aree di confine, incontro al ministero. De Menech: "Nelle...

Fondi per le aree di confine, incontro al ministero. De Menech: “Nelle prossime settimane sarà finalizzata la nuova intesa che diventerà legge”

Roger De Menech, deputato Pd
Roger De Menech, deputato Pd

“Si è svolto questa mattina, giovedì 19 giugno, presso il ministero degli Affari Regionale, a Roma, un incontro finalizzato a discutere del nuovo assetto e della composizione dei fondi per le aree di confine”. Lo rende noto il deputato bellunese del Partito democratico Roger De Menech. Al Ministero erano presenti i rappresentanti dei Comuni di Ceto, Saviore dell’Adamello, Ponte di Legno – in Provincia di Brescia – Bosco Chiesa Nuova, Dolcé e Brentino Belluno – in provincia di Verona – Feltre, Lamon, Falcade, Auronzo – della provincia di Belluno – e Asiago – provincia di Vicenza. Oltre al Sottosegretario Bressa hanno preso parte all’incontro anche i deputati De Menech e Zardini. “La riunione é andata molto bene e ha segnato sicuramente un cambio di passo rispetto al passato anche perché per la prima volta sono stati coinvolti i Comuni di Confine interessati.” Prosegue De Menech “Sono state tracciate le linee di sviluppo del nuovo organismo di valutazione all’interno del quale é stato chiesto anche che vengano coinvolti i rappresentanti dei comuni di confine e il Sottosegretario Bressa si è impegnato perché ciò avvenga”. “L’ODI – ricorda De Menech – è un fondo che ormai è divenuto strutturale e sarà confermato nei prossimi anni; il Governo sta studiando dei progetti di filiera che coinvolgano le aree di confine e dei Bandi che riguardino sia le aree di confine che i singoli comuni al fine di garantire una maggiore competitività al territorio.” “Nel corso dell’incontro si sono affrontati anche gli aspetti più tecnici che riguardano soprattutto l’erogazione di risorse, e anche qui si è chiesta una maggiore semplificazione rispetto al passato cercando di agevolare e far divenire più operativi, tramite servizi più puntuali, anche i comuni più piccoli.” “Da qui alle prossime settimane – conclude il Deputato Bellunese – sarà finalizzata la nuova intesa che poi dovrà divenire legge cercando così di non creare alcun vuoto normativo.”

- Advertisment -

Popolari