13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaTassazione locale: Massaro raccoglie l'ok della Cisl. Anna Orsini: "Condividiamo le proposte...

Tassazione locale: Massaro raccoglie l’ok della Cisl. Anna Orsini: “Condividiamo le proposte del sindaco di Belluno soprattutto quelle in difesa alle famiglie in difficoltà”

Anna Orsini
Anna Orsini

Belluno, 18 giugno 2014  –  Si è svolto questa mattina a Palazzo Rosso, sede municipale di Belluno, l’incontro tra le rappresentanze sindacali, in particolare le categorie pensionati, e il Sindaco Jacopo Massaro per proseguire il confronto trasversale, avviato già da qualche tempo, sulle tematiche  inerenti il peso fiscale e più in generale sull’attenzione alle fasce deboli della popolazione.

“Il tavolo di questa mattina ha riguardato soprattutto le scelte che l’Amministrazione Comunale di Belluno si appresta a fare in merito alla tassazione locale (IMU, TASI, IUC).  – dichiara Anna Orsini Segr. Gen. aggiunto Cisl Belluno Treviso – Come Cisl abbiamo sempre puntato l’attenzione sull’importanza di ricercare l’equità fiscale, pur consapevoli della complessità delle normative in tema e dei vincoli di bilancio cui un Comune deve sempre tenere conto.”

“Abbiamo condiviso  in larga parte le proposte illustrate da Massaro, soprattutto in particolare alle famiglie con difficoltà magari per la presenza di famigliari con disabilità o malattia grave, i soggetti con redditi molto bassi, pensionati con situazioni a rischio – prosegue Anna Orsini – Chiediamo con forza che sia applicato con modalità progressiva lo strumento dell’ISEE quale garante per  la giusta ridistribuzione fiscale, pur consapevoli della continua evoluzione di questo metodo e di conseguenza legati all’emanazione di apposite normative per la sua corretta applicazione. Su questo tema abbiamo trovato nella persona del Sindaco grande disponibilità e apertura, soprattutto per la gestione durante il periodo transitorio all’arrivo delle disposizioni governative.”

Proprio in merito allo strumento ISEE,  Cisl Belluno Treviso ha ribadito la richiesta, già esposta in altre trattative, di attivare un gruppo di lavoro che metta a confronto diversi Comuni della provincia di Belluno, e che sia in grado di  elaborare un possibile schema di regolamento per l’applicazione dell’ISEE mettendo a disposizione di ogni singola Amministrazione Comunale, una serie di simulazioni che possano essere utilizzate, nel rispetto della propria situazione di bilancio, dei relativi limiti d’azione e, soprattutto, dei bisogni prevalenti emersi dal proprio territorio e dai cittadini.

“Crediamo sia fondamentale che  questo patrimonio possa essere condiviso tra i Comuni della Provincia che vorranno utilizzare, come da tempo chiediamo, lo strumento ISEE. – conclude Anna Orsini Segr. Gen. aggiunto Cisl Belluno Treviso – Questo percorso può rappresentare un vantaggio operativo per tutti e soprattutto per quelle amministrazioni che non dispongono di molte risorse professionali da dedicare a queste attività. Si tratta di offrire all’attenzione di tutti gli amministratori elementi di valutazione e simulazioni pratiche, al fine di adattare il regolamento in base alle caratteristiche e alle esigenze del proprio territorio comunale e dei bisogni rilevati.”

- Advertisment -

Popolari