13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 22, 2024
HomePrima PaginaScadenze IMU e TASI:  16 giugno acconto IMU e 16 ottobre acconto...

Scadenze IMU e TASI:  16 giugno acconto IMU e 16 ottobre acconto TASI

 

tasseRispetto alle scadenze IMU e TASI il Comune di Belluno ricorda che:

  • entro il 16 giugno si paga l’IMU (esclusa la prima casa),

  • entro il 16 ottobre si paga la TASI, tassa che sostituisce l’Imu (sulla prima casa), e va a coprire la parte sui servizi indivisibili.

Con un provvedimento varato d’urgenza venerdì scorso dal Consiglio dei Ministri sono state definite le scadenze dell’acconto TASI.

In particolare, per i comuni che come Belluno delibereranno le aliquote nei termini di legge e le pubblicheranno sul sito del Mef dopo il 31 maggio ma entro il 18 settembre 2014, la rata dell’acconto è stata posticipata al prossimo 16 ottobre;il saldo sarà versato entro il 16 dicembre.

Per ora, entro il 16 giugno, si pagherà l’acconto IMU 2014.

E’ on line sul sito del Comune di Belluno www.comune.belluno.it, alla voce “IMU 2014”, il modulo per calcolare l’acconto.

Dalla pagina dedicata è possibile accedere alle varie funzioni di calcolo, al modello F24 editabile e al ravvedimento in caso di ritardato versamento. E’ inoltre disponibile la guida aggiornata e riepilogativa per i contribuenti.

Per ogni immobile basterà inserire la rendita catastale, la percentuale ed i mesi di possesso. Al termine del calcolo è possibile stampare il prospetto e conservarlo in formato cartaceo o pdf.

Nel caso in cui il calcolo fosse effettuato nei giorni successivi alla scadenza sarà calcolato in automatico il ravvedimento operoso.

Si ricorda che l’Imu non si applica alle seguenti fattispecie:

a) Abitazione principalecensita nelle cat. catastali A/2-A/3-A/4-A/5-A/6-A/7-A/11 e le eventuali unità immobiliari di pertinenza (cat. C/2-C/6-C/7) distintamente iscritte in catasto, nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle cat. catastali indicate.

Anche le unità immobiliari equiparate all’abitazione principale godono di tale esclusione;

b)Immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari.

c)Fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali (Decreto Ministeriale 22/04/2008 -GU n. 146/2008).

d) Casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio. Tale esclusione non opera per i fabbricati di lusso censiti in categoria catastale A/1 – A/8 – A/9.

e) Unico Immobile posseduto e non locato dal personale del comparto di sicurezza (forze armate, forze di polizia, vigili del fuoco, carriera prefettizia), per il quale “non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica”. Tale assimilazione non opera per i fabbricati di lusso censiti in categoria catastale A/1 – A/8 – A/9.

f) Fabbricati di proprietà dell’impresa costruttrice realizzati e destinati alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e che non siano locati (c.d.Immobili merce). Il contribuente deve presentare entro il 30 Giugno 2014 (a pena di decadenza dei benefici), apposita dichiarazione con la quale vengono attestati il possesso dei requisiti e indicati gli identificativi catastali urbani degli immobili cui si applica il beneficio.

Info:

Ufficio Tributi, Via Mezzaterra, 45

0437.913426 / 913470 /913447 – fax 0437/913488

Consulenza personalizzata al pubblico per il calcolo IMU,

SOLO su appuntamento:

da martedì a sabato 8.30-12.00; martedì e giovedì 15.00/17.00

imu@comune.belluno.it

Per fissare gli appuntamenti è necessario telefonare dal martedì al venerdì 9.00-12.30 allo Sportello del Cittadino 0437.913222 o all’Ufficio Tributi 0437.913424.

 

- Advertisment -

Popolari