13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomePrima PaginaAssemblea Regionale delle Pro Loco Bellunesi. Premiato Paolo Bee, presidente della Pro Loco...

Assemblea Regionale delle Pro Loco Bellunesi. Premiato Paolo Bee, presidente della Pro Loco di Lamon. Successo per gli stand bellunesi in centro

 

unpli comitato pro locoUna partecipazione che ha lasciato il segno quella di domenica per la trentina di Pro Loco Bellunesi (sono 54 in totale) presenti all’assemblea regionale svoltasi a Rovigo.

Momento importante è stata la premiazione di Paolo Bee, giovanissimo presidente della Pro Loco di Lamon a soli 21 anni. Ma i volontari bellunesi erano presenti anche in Corso del Popolo, nel centro storico di Rovigo, con un proprio stand per la promozione del territorio e dei prodotti locali.

L’Unpli Belluno ha scelto di segnalare Paolo Bee come presidente nell’anno 2013 per aver dimostrato di cogliere appieno lo spirito del volontariato, coinvolgendo anche numerosi altri giovani nel suo sodalizio. Al momento della premiazione, dopo la consegna della targa da parte del vicepresidente provinciale Fabio Comel, il giovane ha ottenuto molti applausi per il suo meritorio discorso.

Paolo Bee
Paolo Bee

“Chiedo alle istituzioni di avere fiducia nei giovani, che spesso non hanno lo spazio che meritano – ha dichiarato Bee – Anche noi sentiamo forte questo spirito di appartenenza comune a tutte le pro loco e possiamo adoperarci per il territorio, anche con inventiva. Il Presidente della Repubblica ha detto di pensare alle belle cose che abbiamo in Italia e io penso che le Pro loco siano una di queste”.

Frequentati gli stand di “Sapori in Piazza”, nel centro cittadino, sia nella giornata di sabato che di domenica. Nonostante il caldo torrido, l’accoglienza rodigina per i prodotti delle nostre montagne è stata positiva: in piazza c’erano il Consorzio dell’Agordino e, in particolare, la Pro loco di Fonzaso con il vino locale e i formaggi delle Dolomiti agordine, la Pro loco di Caorera-Vas con i prodotti a base di zucca santa bellunese e la Zumellese con la torta di mele.

Nella mattinata i lavori assembleari hanno accolto un’interessante discussione sulle potenzialità delle Pro loco nelle dinamiche di sviluppo locale, di promozione del patrimonio culturale e di creazione di identità, a cura di Andrea Petrella dell’Università di Trento. Il docente ha ricordato inoltre che il Nord est accoglie il maggior numero di volontari e la Provincia di Belluno, in particolare, spicca su tutte le altre del Veneto, confermando il grande merito delle associazioni locali.

Nei loro interventi il Presidente Unpli Veneto Giovanni Follador e l’assessore regionale Daniele Stival hanno riconfermato due delle più importante iniziative dell’anno, che vedono la collaborazione delle Pro loco e della Regione: si tratta degli “Spettacoli di Mistero”, previsti in autunno, e della “Festa del popolo veneto” con il coinvolgimento delle scuole. Già diverse classi bellunesi si sono messe in luce nelle passate edizioni, portando a casa anche un discreto contributo da investire nell’istruzione.

 

- Advertisment -

Popolari