13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeCronaca/PoliticaPronta la giunta Padrin a Longarone

Pronta la giunta Padrin a Longarone

 

Roberto Padrin
Roberto Padrin

Il nuovo Comune di Longarone, costituitosi a seguito della fusione tra Castellavazzo e Longarone, ha la sua prima giunta guidata dal Sindaco Roberto Padrin, che ha raccolto un eccellente risultato elettorato che ha di fatto suffragato la volontà della popolazione di unirsi sotto una unica entità amministrativa. Come era nelle previsioni la già sindaco di Castellavazzo, Sonia Salvador, farà da vice a Padrin e si occuperà di Cultura, Commercio, Turismo e Politiche Comunitarie, scontata anche la presenza in Giunta degli assessori uscenti, Alì Chreyha e Donato D’Incà, che si occuperanno rispettivamente di Servizi Sociali, Sanità e Politiche giovanili il primo e di Bilancio, Patrimonio e Lavori Pubblici il secondo. La sorpresa, tuttavia, è rappresentata dalla nomina ad assessore alle politiche ambientali, all’istruzione, ai rapporti con i paesi e al Patrimonio boschivo, di Piera De Biasi di Podenzoi. Padrin ha inteso, con questa nomina, accelerare sulla via dell’integrazione territoriale e sociale, confermando anche in questo modo la forza della fusione tra Castellavazzo a Longarone.

Crediamo che con il nuovo Comune, ponendo in sinergia le risorse umane e patrimoniali che abbiamo, ora, a disposizione, saremo in grado di migliorare le aspettative dei nostri cittadini indicando la via anche ad altri Comuni che presto percorreranno, necessariamente”, sottolinea il sindaco di Longarone.

La Lista “Partecipazione Comune con Roberto Padrin”, che si è riunita per l’organizzazione del percorso di avvio, ha anche indicato in Manuel Bratti, il secondo più giovane consigliere eletto, che è risultato anche il più votato tra i candidati, come capogruppo di maggioranza con delega ai rapporti con le istituzioni e al coordinamento delle iniziative legate alla memoria del Vajont.

Tutti gli altri Consiglieri si troveranno ad esercitare funzioni delegate dal sindaco. Marco Campus di Polizia locale e Pubblica Sicurezza, Trasporti e Rapporti con le associazioni, Mattia Feltrin si occuperà di Manutenzioni e Patrimonio boschivo, Manola Sacchet, invece, di famiglia, infanzia, volontariato e gemellaggi, mentre Meggie Piucco di attività produttive e urbanistica. Tra le principali problematiche di Roberto Padrin vi è la manutenzione urbana e del territorio; per questo verranno coinvolti attraverso uno specifico tavolo di lavoro i candidati che non sono risultati eletti, Alfonso De Cesero, Franco Losso e Mario Zandomenego.

Sabato 14 giugno alle ore 10 è stato convocato il primo Consiglio comunale del nuovo Comune di Longarone.

 

- Advertisment -

Popolari