13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeLettere OpinioniCortina e riqualificazione urbanistica: ultimo passaggio tecnico per l'accordo di programma con...

Cortina e riqualificazione urbanistica: ultimo passaggio tecnico per l’accordo di programma con la Regione

L’amministrazione comunale di Cortin ha inviato alla Direzione urbanistica regionale gli aggiornamenti definitivi previsti per la nuova piscina, la riqualificazione della ex Stazione e la pista di bob. È il passo finale per l’accordo di programma, già approvato a suo tempo dalla Giunta regionale, prima della conferenza dei servizi decisoria che si terrà entro giugno. “Nel complesso” spiega l’assessore Adriano Verocai “si tratta del più importante intervento di riqualificazione urbanistica mai visto in ampezzo: interventi per oltre cento milioni di euro che metteranno Cortina al passo con le nostre più agguerrite concorrenti in campo turistico. Oltre a ciò giova ricordare che si tratta di mettere sul mercato operazioni edilizie in un momento dove il settore è in forte difficoltà in tutto il Veneto. Sarà una vera boccata di ossigeno, e tutto questo con grande attenzione all’ambiente”. Gli interventi saranno strutturati come segue. “L’azione uno”, continua Verocai, “prevede la ricomposizione dell’area ex stazione ferroviaria, con la costruzione di oltre 550 posti auto interrati, più un piano per la sosta degli autobus, la costruzione di un auditorium, il restauro completo del fabbricato “ex stazione” con destinazione a spazi pubblici (biblioteca, spazi associativi ed espositivi, ecc.). Vi sarà pure l’interramento di via Marconi, che permetterà l’allargamento del centro pedonale. In cambio di queste opere, i proponenti avranno la possibilità di costruire 2 alberghi (di cui uno in località Gilardon) ed avranno a disposizione della volumetria a destinazione commerciale e residenziale”.
“Per quanto riguarda il recupero e la ricostruzione della storica pista di bob, a sostegno della spesa e della futura manutenzione dell’opera, i proponenti potranno costruire un edificio denominato “città dello sport” (sempre in zona Gilardon), che permetterà di ospitare gli atleti delle varie discipline sportive in una struttura dotata di tutte le attrezzature necessarie. Oltre a questo, le vecchie tribune della pista di bob saranno riconvertite in una struttura ricettiva”. Per il vicesindaco Enrico  Pompanin “questo è l’ultimo tassello che la nostra Amministrazione mette a disposizione del Comitato “Cortina 2019”. Ora la Cortina del futuro è completamente disegnata. Con questo importantissimo progetto, andiamo a Barcellona con la sicurezza di non aver lasciato nulla di intentato per ottenere i Mondiali di sci Alpino”.

 

- Advertisment -

Popolari