13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 11, 2021
Home Cronaca/Politica Primo ok al disegno di legge Delrio di riordino delle province. Piccoli....

Primo ok al disegno di legge Delrio di riordino delle province. Piccoli. “I bellunesi sapranno chi ringraziare. Segnale devastante”

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia
Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“I cittadini bellunesi sapranno chi ringraziare”.  E’ amaro il commento del senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli dopo che Palazzo Madama ha dato il via libera al disegno di legge Delrio sul riordino delle province.  “Belluno ne esce ridimensionata – afferma il senatore bellunese –  e la qualifica di “provincia montana” che le è stata attribuita è uno specchietto per le allodole, soprattutto se confrontata con la super-autonomia – sempre più blindata – delle province autonome di Trento e di Bolzano”.

“Come ho avuto modo di sottolineare anche nel mio intervento in aula c’è un problema cronico di rappresentatività: i territori della nostra provincia, soprattutto quelli più decentrati e spopolati, non saranno adeguatamente rappresentati dal nuovo Consiglio provinciale, dove i sindaci dei comuni più popolosi peseranno molto di più di quelli piccoli. Il pericolo è quello di un Belluno-centrismo a scapito di Agordino, Comelico, Alpago, Zoldo, Cadore, Feltrino occidentale, Basso Feltrino. Si salverebbero, per una mera questione di numeri, l’area di Feltre e la Valbelluna”.

“C’è poi il nodo della competitività: come può competere un ente di secondo grado con le autonomie speciali sia dal punto di vista politico che socio-economico?”.

“Anche per questo –  continua Piccoli –  il messaggio arrivato da Roma è devastante alla vigilia del voto referendario a Comelico Superiore e a poche ore dal via libera della Cassazione alla consultazione di Voltago”.

“Il Pd, torno a ripetere, si è assunto una responsabilità enorme nei confronti di questo territorio, svendendolo in nome di una riforma che solo apparentemente farà risparmiare qualche milione di euro e sulla quale si fanno sempre più forti i dubbi di incostituzionalità”, puntualizza Piccoli.

“Forza Italia non era contraria a un riordino delle province, anzi, ma le riforme non si fanno calando indistintamente su tutti la mannaia. Mi correggo: su tutti tranne che sulle autonomie speciali che scoppiano di salute”, conclude Piccoli.

Share
- Advertisment -

Popolari

Mortalità, covid, economia, politica * di Enzo De Biasi

Covid 19: Vaccinare tutti e presto, oltre che una protezione sanitaria, rappresenta il primo mattone vero per la ripresa economica. Draghi può procedere anche...

E’ morta Amalia, titolare del caffè Commercio per quasi 50 anni

Belluno, 11 aprile 2021 - E’ morta nella notte all’ospedale di Belluno dove era ricoverata da due mesi Amalia Zoldan, avrebbe compiuto 85 anni...

Dal 16 al 22 aprile statale chiusa a Gravazze per realizzazione sottopasso ciclabile

Santa Giustina - Inizieranno il 16 aprile i lavori per la realizzazione di un sottopasso ciclabile in località Gravazze, all’interno dell’importante opera inserita come...

Borgo Valbelluna: 31^ edizione del concorso letterario nazionale “Trichiana Paese del Libro”

L’Amministrazione comunale di Borgo Valbelluna ha reso pubblico il bando della 31^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, concorso per racconti...
Share