13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Qualità delle infrastrutture elettriche. Dal black out alla progettazione ambientalmente sostenibile. Venerdì...

Qualità delle infrastrutture elettriche. Dal black out alla progettazione ambientalmente sostenibile. Venerdì ore 15 a Longarone fiere il convegno

centro-studi-belluneseVenerdì 14 febbraio 2014, presso la Sala Convegni “Longarone Fiere” di Longarone, si terrà con orario dalle 15.00 alle 17.30 un convegno dalla tematica di sicuro interesse e di indubbia attualità.

Motivazioni del Convegno: gli episodi di black out, verificatisi nell’alto bellunese tra la fine del 2013 e i primi mesi del 2014, hanno messo in evidenza la vulnerabilità della rete infrastrutturale di trasmissione elettrica della nostra provincia, attese le peculiari caratteristiche di un territorio difficile dal punto di vista geomorfologico, fragile sotto il profilo sociale, eppure dalle enormi risorse ambientali (sito UNESCO) ed economico-produttive.

Troppo spesso accade in Italia che la soluzione del problema sia ridotta ad interventi di immediata necessità, ma confinati alla gestione delle emergenze. Un tale approccio non consente di cogliere le opportunità che derivano proprio dalle criticità evidenziate, le quali devono trasformarsi in utili spunti per elaborare una “politica elettrica strategica” di trasporto e distribuzione dell’energia elettrica ad altissima innovazione per un Paese come il nostro che, in questo campo, è stato per molto tempo all’avanguardia. Il convegno vuole riportare in evidenza la questione delle infrastrutture, le quali vanno intese come ammagliamento fondamentale per lo sviluppo ambientale (ecologico, sociale ed economico) dei territori, principio questo che assume particolare rilevanza se essi sono geograficamente marginali, come accade per il bellunese. L’infrastrutturazione deve essere basata su una progettazione ambientalmente sostenibile e proiettata all’utilizzazione delle migliori tecnologie possibili.

L’incontro vuole rappresentare una prima occasione di confronto costruttivo che possa suggerire

Azioni condivise e risolutive, coinvolgendo fattivamente i principali attori interessati.

Tali argomenti saranno trattati dal:

dott. Giovanni Campeol – già docente di Valutazione Ambientale Università IUAV di Venezia

ing. Carlo Scussel – ENEL Distribuzionie SpA

dott. Stefano Conti – Responsabile Sviluppo Rete di TERNA Rete Italia SpA

ing. Alessandro Chies – Membro del Consorzio Digital Tech Concept – Combel

Senatore Giovanni Piccoli – Membro della “Commissione Ambiente” del Senato della Repubblica

 

Interverranno inoltre:

Senatore Giuseppe Maria Marinello – Presidente della “Commissione Ambiente” del Senato della Repubblica

Massimo Giorgetti – Assessore ai Lavori Pubblici e all’Energia della Regione Veneto

Renata Dal Farra – Assessore alla Comunicazione del Comune di Limana

Mario Zandonella Necca – Sindaco del Comune di Comelico Superiore

Moderatore:

Antonio Barattin – Presidente del Centro Studi Bellunese

Informazioni ed iscrizioni si possono richiedere presso la segreteria del Centro Consorzi (www.centroconsorzi.it).

Stampando il modulo di iscrizione e presentandolo alle biglietterie di Longarone Fiere nella data del 14/02/2014 dalle ore 14.30 alle ore 16.30 si avrà diritto anche all’entrata gratuita alla manifestazione fieristica “Costruire”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Karrycar, il primo servizio on line per il trasporto auto in tutta Italia realizzato dalla startup bellunese Droop srl.

Belluno, 19 aprile 2021 - Spedire o ritirare un’auto da un punto all’altro dell’Italia non è mai stato così facile, veloce e conveniente. E’...

Superbonus 110%. Veneto in testa per numero di pratiche

Secondo i dati ENEA, nel Nordest, i crediti ceduti sono pari a 128 milioni di euro e il Veneto con 853 interventi asseverati è...

VisitFeltre. Immagini e testo nella commedia: La giustizia di Traino.

Dialogo con Monica Centanni, giovedì 22 aprile 2021 ore 20.45 Una delle tensioni che attraversa la Commedia è la relazione tra immagine e parola, tra...

Gettati nella spazzatura. Le guardie zoofile dell’Oipa Verona salvano 30 piccoli uccelli. Chi ha visto ci contatti

Qualcuno ha deciso di fare piazza pulita dei nidi forse ignaro di commettere un reato punito dal Codice penale Due sacchi gettati in un cassonetto...
Share