13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Cronaca/Politica Consiglio regionale: presentato il Nuovo centro destra

Consiglio regionale: presentato il Nuovo centro destra

Nuovo centro destra Regione venetoVenezia 4 feb. 2014 – Nuovo centro destra è il nome del gruppo costituitosi in Consiglio regionale e presentato ufficialmente oggi nel corso di una conferenza stampa da Giancarlo Conta capogruppo, Carlo Alberto Tesserin vicario, il presidente del Consiglio regionale Clodovaldo Ruffato, il vicepresidente della GiuntaMarino Zorzato, Nereo Laroni e Costantino Toniolo.

“Visti gli eventi delle scorse settimane – ha detto Conta – abbiamo deciso di ufficializzare la nascita del gruppo, dopo aver letto in particolare del gruppo di consiglieri del Pdl che, un po’ a sorpresa, hanno aderito a Forza Italia. Con Ncd non cambia nulla nei programmi e le prospettive della Regione e intendiamo portare a termine un percorso politico iniziato con il presidente Zaia, la Giunta e il Consiglio. Abbiamo solo voluto fare chiarezza, visto quello che è successo, per i nostri elettori, per chi ci guarda. NCD, nel 2014, – ha concluso Conta – è il nuovo partito politico, iniziamo a lavorare per questo, in vista della campagna elettorale per le europee, forse per quella delle politiche del 2015, sicuramente per le regionali del 2015”.

“Le cose – ha ribadito Tesserin – sono andate come tutti sanno. Noi aderiamo al Nuovo Centro Destra e riteniamo che questa sia la strada per guardare avanti nel rispetto della democrazia. Siamo all’interno di una vicenda – ha aggiunto Tesserin – complicata, ma non vogliamo perdere l’amicizia con gli altri undici del vecchio gruppo del Pdl, sapendo che, quando si dividono i gruppi, il rischio è di una ricaduta negativa, non tanto per noi, quanto per le istituzioni ed è per questo che ribadiamo la nostra responsabilità nei confronti dei cittadini. Dobbiamo rispondere, – ha concluso – per quest’ultimo anno di operatività, alle aspettative della gente e quindi opereremo all’interno della maggioranza attuale cercando di dare risposte serie”.

Il vicepresidente della Giunta Zorzato ha poi ribadito che per NCD non cambia nulla all’interno della maggioranza, né in Giunta né in Consiglio. “Il Presidente Zaia – ha sottolineato – ha sempre detto che prima vengono i Veneti e per noi questo, in qualche modo, è l’ABC della nostra azione di governo. Prima viene il lavoro quotidiano, le cose da fare per il Veneto, soprattutto in un momento così difficile e con la nostra regione martoriata. Noi – ha concluso – dobbiamo lavorare per i nostri concittadini, che ci hanno dato un mandato, che non è venuto meno e qualsiasi azione faremo contro questo mandato, io credo, che la gente non lo capirebbe e più di qualcuno ci tirerebbe i pomodori”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

I ritratti caricature di Idalgo De Pra. Da sabato nei negozi Stimm (ex Banca d’Italia) a Belluno

Da sabato 24 aprile nei negozi Stimm in centro di Belluno (ex Banca d'Italia) saranno esposti i ritratti-caricature di Idalgo De Pra. Una rassegna di...

10mila euro di contributo straordinario dalla Provincia a Belluno Donna

Nel 2020, 159 donne si sono rivolte al centro antiviolenza, per 970 interventi Vendramini e Scopel: «Il problema c’è e vogliamo portare consapevolezza in tutti...

Formazione e gioco di squadra nel protocollo d’intesa contro le discriminazioni di genere. Flavia Monego: «Lavoriamo soprattutto per formare una coscienza nuova»

È stato sottoscritto ieri (martedì 20 aprile) a Palazzo Piloni il nuovo protocollo d'intesa per la collaborazione tra consigliera di parità della Provincia e...

Piave, fiume identitario, fiume resiliente. Legambiente scrive ai sindaci: Il PNRR è un’opportunità di riscatto da non lasciarsi sfuggire

Il Contratto di Fiume è lo strumento che consentirà di gestire i processi in modo unitario e trasparente Il Piave - la Piave -...
Share