13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 3, 2022
Home Cronaca/Politica Due bandi per Comuni, Unioni dei comuni e aziende per interventi a...

Due bandi per Comuni, Unioni dei comuni e aziende per interventi a favore del benessere delle famiglie, e cnciliazione tempi di vita e lavoro

 

regione veneto turismo tavolo sinergieLa giunta regionale su proposta dell’assessore alle politiche sociali Remo Sernagiotto ha approvato le disposizioni attuative e i relativi criteri per la partecipazione a due bandi, finalizzati alla realizzazione di interventi per il miglioramento del benessere delle famiglie attraverso il coordinamento tra servizi e imprese, anche attraverso la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. I due bandi sono: “Programmi locali dei tempi e degli orari” e “Programmi aziende Family Friendly e Audit Famiglia & Lavoro”. Lo stanziamento complessivo è di 1,5 milioni di euro.

“La Regione del Veneto – sottolinea Sernagiotto – già con una propria deliberazione del 21 gennaio 2013 ha individuato le azioni e gli impegni da assumere sulla base dell’Intesa tra Governo, Regioni e Autonomie Locali sul documento “Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro 2012”. In esso viene sottolineata la necessità di potenziare le politiche che accompagnano la famiglia lungo tutto il ciclo di vita, promuovendo servizi e opportunità sempre più a carattere relazionale in cui riconoscere, sostenere, promuovere, aiutare la famiglia”.

“La conciliazione tra la vita lavorativa e la vita familiare – aggiunge – oltre a contribuire alla riduzione delle disparità retributive di genere possono costituire un elemento chiave per l’occupazione sostenibile e una ripresa indotta del reddito nonché avere un impatto positivo sulla demografia e permettere alle persone di assumere le proprie responsabilità familiari. Promuovere quanto più è possibile la conciliazione dei tempi di vita con i tempi di lavoro ha l’obiettivo di facilitare la famiglia nella gestione di quanto deve affrontare nella conduzione del quotidiano, anche sul piano dei servizi e in tutti gli stadi di età dei suoi componenti, dai bambini ai giovani, agli anziani, alle famiglie numerose. Ecco perché la Regione vuole sostenere interventi che vadano a rafforzare le famiglie con l’intento di migliorare le condizioni delle stesse, incrementando le connessioni tra i diversi attori del territorio e generando capitale sociale”.

Il bando “Programmi locali dei tempi e degli orari” prevede la realizzazione di servizi/programmi locali per sostenere le famiglie e favorire la conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro, con particolare riguardo alla informazione/formazione di quanto il proprio ambito/territorio di competenza mette a disposizione. Lo stanziamento è di 500.000 euro e i beneficiari sono Comuni o Unioni di Comuni.

Il bando “ Programmi aziende Family Friendly e Audit Famiglia & Lavoro” è rivolto alle aziende orientate a considerare la valorizzazione della famiglia nel proprio modello organizzativo. Lo stanziamento è di 1.000.000 euro e i beneficiari possono essere enti pubblici e aziende private.

 

Le domande potranno essere presentate entro 60 giorni a partire dalla data di pubblicazione dei bandi sul BUR.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il Comune di Belluno vara il nuovo regolamento degli annunci mortuari

E’ entrato in vigore il “Regolamento di disciplina delle modalità di affissione degli annunci mortuari”. Si tratta del primo documento emanato dal Comune di...

Nasce “I Giovani al Cinema” Abbonamento a prezzo agevolato riservato agli under 35

Promuovere, presso le generazioni più giovani, il ruolo della sala cinematografica quale spazio culturale in cui la visione di un film sia un’occasione di...

Rappresentanze cittadini: no all’ampliamento della Metalba di Fortogna. Martedì alle 17:30 l’incontro on-line

Domani, martedì 4 ottobre, alle ore 17.30 ci sarà l’inchiesta pubblica per discutere le osservazioni presentate da alcuni cittadini di Feltre e di Fortogna...

Quando dalla montagna si partiva… Emigrazioni e storie di emigranti a Seravella. Dal 7 al 24 ottobre la mostra fotografica

Riprendono le attività culturali al Museo etnografico della Provincia di Belluno. La villa di Seravella (Cesiomaggiore) sta preparando un vasto calendario di appuntamenti didattici...
Share