13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeCronaca/PoliticaLongarone è tra i Comuni che ha applicato l'aumento e si paga...

Longarone è tra i Comuni che ha applicato l’aumento e si paga la mini-Imu. Ma il sindaco non ci sta

Roberto Padrin
Roberto Padrin

Longarone è uno di quei 2.400  Comuni (su 8.071) in cui si dovrà versare la mini-Imu entro il giorno 24 gennaio da parte di chi possiede l’abitazione principale, poiché l’amministrazione comunale ha aumentato l’aliquota base del 4 per mille.

E tuttavia il Primo cittadino Roberto Padrin a pochi giorni dalla scadenza non ci sta e dice:  “Mini IMU, l’ennesima gabella che lo Stato impone ai cittadini attraverso i Comuni. Non è giusto infierire su quei Comuni che solo perché a fronte di minori trasferimenti dallo Stato sono stati costretti ad innalzare l’aliquota base con la conseguenza, adesso, di far pagare una nuova tassa ai propri cittadini. E’ l’ennesima disparità che i nostri cittadini subiscono”.

Ma il Decreto legge n. 133 del 30 novembre 2013, secondo il sindaco di Longarone, non lascia vie di scampo al Comune. “Abbiamo chiesto di poter prorogare il termine di pagamento fissato al 24 gennaio, valutato la possibilità di poter intervenire come Comune in sostituzione dei contribuenti, considerato che l’importo non è determinante per la finanza del nostro Comune, ma le disposizioni lo vietano, non c’è stato niente da fare”.

Il Comune di Longarone per cercare di ovviare a possibili disagi, mette a disposizione dei cittadini il Servizio di Ragioneria negli orari d’apertura dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00 e inoltre nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì, anche dalle 14.30 alle 18.00. “L’ufficio sarà a totale servizio dei cittadini per i conteggi e la predisposizione del modulo F24. Ci si potrà rivolgere anche telefonicamente ai numeri 0437.575850/575832. Inoltre, sul sito www.longarone.net è stato installato un programma per il calcolo della MINI IMU e la stampa del relativo modulo per il pagamento”.

- Advertisment -

Popolari