13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Lavoro, Economia, Turismo Dolomitibus, le categorie economiche incontrano i nuovi soci. Confindustria Belluno Dolomiti, Appia...

Dolomitibus, le categorie economiche incontrano i nuovi soci. Confindustria Belluno Dolomiti, Appia e Confartigianato Imprese Belluno: positivo che investitori privati decidano di scommettere sulle potenzialità del territorio bellunese

Palazzo Doglioni-Dalmas sede Confindustria Belluno Dolomiti
Palazzo Doglioni-Dalmas sede Confindustria Belluno Dolomiti

«E’ positivo che investitori privati decidano di scommettere sulle potenzialità del territorio bellunese e credano nel suo sviluppo economico, anche in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo». E’ questo il commento di Confindustria Belluno Dolomiti, Appia e Confartigianato Imprese Belluno, dopo l’incontro con i potenziali acquirenti delle quote di Ratp Dev in Dolomitibus, svoltosi giovedì sera nella sede dell’associazione industriali.

Al tavolo gli imprenditori Federico Mattioli e Massimo Fiorese di Cortina Express, l’amministratore delegato di Dolomitibus Paolo Rodighiero, Sandro Da Rold della giunta esecutiva di Confindustria Belluno Dolomiti con il vicedirettore Daniele Longo, Maurizio Ranon ed Ermanno Pizzolato, rispettivamente direttore di Appia e segretario di Confartigianato Imprese Belluno. «E’ stato un primo confronto – fanno sapere le tre associazioni di categoria – utile soprattutto a conoscere i piani dei nuovi soci privati dell’azienda di trasporto bellunese, che a febbraio acquisirà le quote di Ratp Dev, salvo l’esercizio del diritto di prelazione da parte della Provincia di Belluno, peraltro già escluso dal commissario.

Positiva anche l’intenzione di valutare l’integrazione gomma-rotaia, in un’ottica di sistema che non può che migliorare il trasporto pubblico in provincia». «Guardiamo con favore alla decisione di questi imprenditori di investire sul nostro territorio – aggiungono Confindustria Belluno Dolomiti, Appia e Confartigianato Imprese Belluno – e alla loro intenzione contribuire alla crescita di Dolomitibus, senza mettere in discussione i diritti acquisiti dei lavoratori. I nuovi soci sono figure che rappresentano società importanti e strutturate che operano da anni nel settore, sia in altre regioni italiane, sia nella provincia di Belluno, dove da tempo contribuiscono allo sviluppo turistico, in particolare attraverso il servizio strategico di collegamento tra l’aeroporto di Venezia e le Dolomiti.

Numeri alla mano, hanno infatti dimostrato che una percentuale significativa di turisti che attraversa il nostro territorio per andare in Alto Adige decide poi di tornare per soggiornare nelle località bellunesi».

Share
- Advertisment -

Popolari

Terremoto in Turchia e Siria. Zaia: “Personale sanitario specializzato pronto a partire”

Venezia, 6 febbraio 2023  “Personale sanitario specializzato in maxi emergenze del SUEM della Regione Veneto, medici e infermieri, è pronto a partire verso le zone...

Dolomiti Bellunesi sotto i riflettori. A Casa Sanremo è cominciata l’avventura

Ospiti di giornata Loris Capirossi con l'auto disegnata da Giorgio Pirolo, Nicole Mazzocato, Olimpiadi e sport invernali Primo giorno di Dolomiti Bellunesi a Casa Sanremo....

Deflusso ecologico, Deola: «Bene la sperimentazione allargata. L’obiettivo è la tutela della risorsa idrica e dell’ambiente fluvio-lacustre»

«Una sperimentazione, perché sia valida, ha bisogno di tempo e di dati certi. Quindi ben venga l'allargamento della sperimentazione in corso sulle derivazioni Enel...

Comincio dai 3. Domenica alle 17:00 al Comunale va in scena U.Mani

Gran finale per le domeniche della Stagione di teatro COMINCIO DAI 3, dopo il sold out de “La Bianca, la blu e la rossa”,...
Share