13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Cronaca/Politica Muore durante una gita con le ciaspe. Scialpinista contro un albero

Muore durante una gita con le ciaspe. Scialpinista contro un albero

soccorso alpino cnsas

 Forno di Zoldo (BL), 12-01-14 Partito per una gita con le ciaspe, assieme alla figlia e a un’altra persona, da Brusadaz in direzione del Monte Punta, all’altezza del Col de Salera M.S., 71 anni, di Sacile (PN), è scivolato per oltre cento metri, perdendo la vita per i traumi riportati nella caduta. I tre stavano superando un prato ghiacciato, scoperto dal distacco di una vecchia valanga, quando l’uomo (che probabilmente si era tolto le racchette da neve) ha perso l’equilibrio ed è sparito alla vista dei compagni senza più rispondere ai richiami. Mentre la persona che era con loro chiamava il 118, la figlia ha iniziato a scendere per andare in aiuto del padre, scivolando a sua volta e finendo ferita sui resti della valanga sottostante. Attorno a mezzogiorno è stato allertato il Soccorso alpino della Valle di Zoldo. Poichè l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore era impegnato in Alpago, è intervenuto l’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, che ha imbarcato subito un soccorritore della Valle di Zoldo per supportare l’equipaggio nell’individuazione del luogo dell’incidente e nelle successive manovre. Sbarcati con un verricello medico, soccorritore e tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio, il velivolo è tornato a valle con la persona illesa, per poi imbarcare un secondo soccorritore. Per l’uomo precipitato purtroppo non c’è stato nulla da fare. L’elicottero ha quindi recuperato l’infortunata, S.S., 36 anni, di Sacile (PN), con sospetti traumi alla gamba, alla spalla e a un braccio, e l’ha trasportata alla piazzola di atterraggio, dove attendeva l’ambulanza diretta all’ospedale di Belluno. Una volta ottenuto il nulla osta per la rimozione, la salma ricomposta è stata imbarellata e accompagnata a valle, per essere affidata al carro funebre. 

 

Tambre (BL), 12-01-14 Mentre scendeva sulla neve ghiacciata lungo la Val de Piera con un’altra persona, uno scialpinista di Mogliano Veneto (TV), P.C., 47 anni, è finito contro una pianta infortunandosi.

Scattato l’allarme, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore decollato verso il luogo dell’incidente, ha prima imbarcato un soccorritore della Stazione dell’Alpago, mentre una squadra si metteva a disposizione in supporto alle operazioni. Individuato il punto in cui si trovava l’infortunato, sotto il Sasso della Madonnina verso le Baracche Mognol, l’eliambulanza ha sbarcato con un verricello personale medico, tecnico del Soccorso alpino di turno con l’equipaggio e il secondo soccorritore.

Lo sciatore, con un probabile trauma toracico, è stato recuperato e trasportato all’ospedale di Belluno. Il compagno è invece sceso con il soccorritore dell’Alpago rimasto con lui fino a Malga Pian Grant.

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share