13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaSottopasso di via Marisiga. L'interrogazione dell'opposizione

Sottopasso di via Marisiga. L’interrogazione dell’opposizione

comune bellunoIl Gruppo Consiliare Pd (Roberto De Moliner, Claudia Bettiol, Mirco Costa, Irma Visalli) e il Gruppo Consiliare Tutti X Belluno (Patrizia Burigo) ha presentato un’interrogazione in merito alla costruzione del sottopasso di via Marisiga, che consentirà un accesso diretto sulla statale da parte dei Vigili del Fuoco in caso di chiamata all’interno del quale, si fa espressa specifica che il progetto già approvato è comprensivo di “un ingresso a Sois e uscita giusto alla rotatoria di Marisiga”.

Sottolineando che da oltre un anno manifestiamo l’urgenza di individuare un tracciato di collegamento tra la Regionale 203 agordina e la Provinciale 1 della sinistra piave, che consentirebbe un notevole miglioramento all’intera viabilità cittadina, come emergeva in modo chiaro nello studio sulla viabilità commissionato a suo tempo allo studio Ing. De Beaumont di Verona, oggi questa notizia ci appare da un verso positiva, in quanto risolutiva del problema, ma nello stesso tempo ci preoccupa notevolmente in quanto questo intervento non è mai stato oggetto di discussone e confronto soprattutto con i cittadini della zona, diretti interessati dall’opera, e nemmeno nella commissione competente .

Pertanto, auspicando in una risposta puntuale, siamo a chiedere quanto segue:

1) Quando si presume inizieranno i lavori della realizzazione di questa importante opera perla viabilità cittadina;

2) Quando il termine degli stessi e la transitabilità dell’opera;

3) Quale l’importo dei lavori;

4) Se corrisponde a realtà che nel progetto è già previsto il collegamento tra la rotatoria di Marisiga e un ipotetico ingresso a Sois, come auspicato a suo tempo da parte dell’Amministrazione Comunale;

5) Se questo collegamento è già previsto, quale il motivo non si è mai aperto un confronto serio e approfondito con i cittadini delle zone interessate dall’intervento e nemmeno nella competente commissione anche alla luce dell’ordine del giorno presentato da questo gruppo e approvato ad unanimità nella seduta del Consiglio Comunale del 17 giugno 2013, dove impegnava la Giunta e l’Assessore competente ad una discussione entro la fine di luglio nella commissione competente per l’individuazione del tracciato migliore di collegamento tra la suddetta rotatoria e la strada regionale 203 agordina conosciuto come FIO2 nel quale tra l’altro si sottolineava la necessità individuare velocemente con la condivisione della cittadinanza di un tragitto condiviso dall’intero Consiglio Comunale allo scopo di porre la questione in tempi brevi nelle sedi deputate per realizzare questa fondamentale, nel caso contrario, quando si intenda convocare la Commissione Urbanistica per affrontare questo tema molto importante per il miglioramento della viabilità cittadina e il percorso da farsi con il coinvolgimento della cittadinanza interessata dall’intervento.

 

 

- Advertisment -

Popolari