13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Prima Pagina American football. Debutto a Gorizia dei Celtics dolomitici

American football. Debutto a Gorizia dei Celtics dolomitici

football celtic dolomiticiLe festività natalizie del 2013 verranno ricordate dai rinati Celtics Dolomitici (nuova denominazione, dato che i giocatori dell’organico provengono da tutta la provincia e si mira a coinvolgere ancor di più l’intero territorio bellunese) per il debutto in campo di quella che rappresenterà, in questa fase iniziale di attività, la formazione titolare.

Sul campo di via Capodistria, a Gorizia, I biancoverdeoro hanno affrontato i Sentinels Isonzo nella prima di una serie di amichevoli volta a valutare complessivamente il lavoro sin qui svolto. La compagine isontina, allenata da una delle vecchie, grandi glorie del Football italiano, Lonzar (nazionale, anima dei Muli Trieste prima e dei Mustangs poi) è al lavoro da circa quattro anni ed ha già alle spalle la partecipazione al campionato nazionale di Football a nove giocatori. Bene impostati, fisici potenti anche se un po’ lenti, molto smaliziati, con un organico di una quarantina di atleti, si sono rivelati un banco di prova molto impegnativo per i nostri portacolori. Che, però, han dimostrato, una volta superato l’impatto e la tensione emotiva, di avere potenzialità assolutamente rimarchevoli. Man mano che il match proseguiva, infatti, è cresciuto anche il rendimento dei Celtics; e questo, è bene sottolinearlo, con un organico ancora non completo ed alcuni importanti titolari con soli 4, 5 allenamenti alle spalle. La difesa ha avuto fiammate imperiose, riuscendo a placcare per due volte il quarterback avversario con la palla in mano ed altre due volte a bloccare le corse dei runningbacks prima che potessero fare un solo metro. L?attacco è ancora al lavoro per trovare i giusti automatismi, molto complessi rispetto alla difesa, ma, quando ha potuto rintuzzare la pressione dei difensori isontini, ha messo in evidenza un valido gioco di corse e qualche buon lancio.

Il risultato di 42-0 è senz’altro troppo pesante per i nostri ragazzi, andati in un paio di occasioni veramente vicini alla meta e con la sfortuna di avere incontrato il tight end dei Sentinels, normalmente buon gregario, ma non protagonista di spicco, in una giornata in cui è riuscito a ricevere qualsiasi pallone gli fosse lanciato, indipendentemente dalla qualità del lancio (sportivamente lo ha ammesso lo stesso Lonzar:” Mai visto giocare così, dovrebbe fare più blocchi che altro!”

Archiviato questo primo impegno, si inizia a pensare al prossimo appuntamento, previsto per inizio febbraio a Trento. Avversari, i locali Thunders nei quali milita l’ex Aaron Giazzon e dove si allena il centro della formazione bellunese, Nicholas Tagliapietra. Una partita sicuramente altrettanto impegnativa, visto che, nel campionato scorso, i Thunders sono arrivati a giocarsi i playoffs contro gli “storici” Skorpions Varese, e sono usciti sconfitti solo dopo una maratona di 3 tempi supplementari.

Visto il rigorse del clima, alla ripresa degli allenamenti dopo le festività natalizie, si svolgerà un periodo di attività indoor, probabilmente presso la palestra di Seren del Grappa. Si ricorda che tutti coloro i quali desiderano avvicinarsi a questo sport, possono visionare la pagina FB “giocare a football americano in provincia di Belluno” o telefonare al presidente Marcon (3357793388) o al coach Munerol (3201538473).

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Campagna vaccinale Ulss Dolomiti: vaccinati il 92% degli ultraottantenni in Provincia

Belluno, 19 aprile 2021 - Si è conclusa nel pomeriggio l'ultima giornata di accesso libero per gli over 80 a Tai di Cadore, con...

Sopralluogo alla frana di Valle di Cadore. Bortoluzzi: «Studiamo la situazione geologica per ipotizzare gli interventi più funzionali»

I tecnici incaricati dalla Provincia di Belluno hanno effettuato una serie di sopralluoghi a Valle di Cadore, lungo il versante sotto l'abitato di Costa...

Karrycar, il primo servizio on line per il trasporto auto in tutta Italia realizzato dalla startup bellunese Droop srl.

Belluno, 19 aprile 2021 - Spedire o ritirare un’auto da un punto all’altro dell’Italia non è mai stato così facile, veloce e conveniente. E’...

Superbonus 110%. Veneto in testa per numero di pratiche

Secondo i dati ENEA, nel Nordest, i crediti ceduti sono pari a 128 milioni di euro e il Veneto con 853 interventi asseverati è...
Share