13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Prima Pagina Sanità. Il segretario Mantoan in visita a Feltre su invito di Bond...

Sanità. Il segretario Mantoan in visita a Feltre su invito di Bond

Domenico Mantoan
Domenico Mantoan

Ci sono importanti novità per gli ospedali di Feltre e di Lamon dopo la visita di oggi del segretario generale della sanità del Veneto Domenico Mantoan, che in mattinata è stato in sopralluogo al Santa Maria del Prato, su invito del consigliere regionale Dario Bond. Con loro, tra gli altri, il direttore generale dell’Uls 2 Adriano Rasi Caldogno e il sindaco di Lamon Vania Malacarne.

PIASTRA CHIRURGICA. Mantoan è stato protagonista di un accurato sopralluogo per verificare lo stato di avanzamento dei lavori della nuova piastra chirurgica dell’ospedale di Feltre.

Adriano Rasi Caldogno
Adriano Rasi Caldogno

La direzione, per bocca del dg Rasi Caldogno, ha dettato i tempi dell’opera dal valore di circa 20 milioni di euro: la piastra sarà consegnata per la fine di luglio 2015.

Proprio in questi giorni poi è stato sbloccato il mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per garantire la liquidità necessaria per l’ultimazione dell’opera.

Dal canto loro, il consigliere Bond e il segretario Mantoan hanno assicurato che non appena la piastra sarà completata verranno garantite le risorse per dotare la nuova area delle attrezzature più moderne e tecnologicamente avanzate: la cifra si avvicina sui 10 milioni di euro.

Dario Bond
Dario Bond

“L’obiettivo è essere subito operativi anche per concretizzare i dettati delle nuove schede ospedaliere che trasformano Feltre in un polo di rilevanza regionale per quanto riguarda la chirurgia dell’addome”, ha rimarcato Bond.

Non a caso, nel corso della visita Mantoan si è intrattenuto per qualche minuto anche con Michele De Boni, primario di Gastroenterologia, servizio di assoluta eccellenza del Santa Maria del Prato.

OSPEDALE DI LAMON. Ma oltre all’eccellenza feltrina è stata rimarcata anche quella lamonese: lo stesso sindaco di Lamon Vania Malacarne ha avuto importanti rassicurazioni da parte del segretario Mantoan e da parte della struttura dell’Uls 2, impegni di cui il consigliere Bond si è fatto garante.

“L’aggiudicazione dell’appalto per la ristrutturazione e il potenziamento del nuovo ospedale sarà effettuata nel corso del 2014”, ha affermato Bond, rincuorato da Giambattista Azzoni, direttore del Servizio Acquisizione, Organizzazione, Gestione risorse tecniche.

Per Lamon le nuove schede prevedono 14 nuovi posti letto, 8 dei quali di  lungodegenza per i casi riabilitativi più lunghi e complicati. “Anche questo è un riconoscimento dell’importanza del servizio che dovrà diventare sempre più attrattivo anche fuori provincia”, ha rimarcato Bond.

Ma Lamon potrebbe divenire polo di riferimento anche per le ormai prossime Urt, le Unità riabilitative territoriali, di cui si doterà presto la sanità veneta sul fronte della nuova medicina territoriale extra-ospedaliera. “E’ un’altra sfida da portare avanti accanto al territorio”, ha continuato Bond davanti al sindaco Malacarne e al consigliere di minoranza Gino Pante.

CONSUNTIVO. “E’ stata una giornata importante per la sanità feltrina dopo la blindatura avvenuta prima con il nuovo Piano Socio-Sanitario – che ha riconosciuto la extraregionalità del nostro ospedale – poi con le schede che hanno aumentato primariati e posti letto a riprova dell’importanza strategica di Feltre”, conclude Bond.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...
Share