13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 28, 2023
Home Cronaca/Politica Concluso a Pieve di Cadore il convegno "Vivere di turismo in Cadore...

Concluso a Pieve di Cadore il convegno “Vivere di turismo in Cadore si può!”

Vivere cadore leggera“Vivere di turismo in Cadore si puo’”: primo passo verso i pacchetti per la famiglia. Proposta la costituzione di un tavolo di lavoro per la messa in rete dell’offerta. Si è tenuto al Palazzo Cosmo di Pieve di Cadore il convegno “Vivere di turismo in Cadore si può! L’offerta di vacanza per la famiglia: la ricchezza che abbiamo e che non sappiamo di avere”. L’incontro, organizzato dal Lions Club con il patrocino del Consorzio BIM Piave e il Comune di Pieve di Cadore, rappresenta il primo appuntamento di un ciclo di incontri tematici per valutare e decidere le azioni concrete da mettere in atto per un reale sviluppo turistico della area montana dichiarata Patrimonio UNESCO nel 2009, in particolare l’individuazione e creazione di pacchetti turistici dedicati alla famiglia. Concreti e attuali gli interventi dei relatori: dall’analisi del target al concept di prodotto, dall’offerta esistente (“Sentiero degli gnomi”, Museo dell’Occhiale, attività outdoor) all’ipotesi di pacchetto attuabile, dalla promozione online alle partnership a sostegno dell’iniziativa privata. “Vi è la forte necessità di trovare delle alternative per il futuro” – ha dichiarato il Presidente del Lions Club Pieve di Cadore Ghaleb Ghanem – “Qui oggi abbiamo fatto il primo passo proponendo la costituzione di un tavolo di lavoro per il turismo Cadorino composto da operatori, enti, aziende e amministrazioni e guidato da un team di professionisti per la messa in rete delle proposte”. Presenti numerosi sindaci e operatori del settore. Importante l’intervento della Regione Veneto che, attraverso il commissario direzione turismo Paolo Rosso, ha confermato l’attuazione della specificità della Provincia di Belluno in materia di turismo. A chiusura del convegno, l’inaugurazione del nuovo “salottino” al pian terreno del Cos.Mo, spazio pensato per bambini, giovani e meno giovani con connessione wifi gratuita. “Questo spazio va nella stessa direzione del convegno perché si propone ad uso dei nostri concittadini, ma anche come integrazione dell’offerta per i nostri ospiti”, ha dichiarato il sindaco di Pieve di Cadore Maria Antonia Ciotti.

Share
- Advertisment -

Popolari

Soccorso alpino e droni: attività e prospettive

Il passaggio al nuovo anno è il momento in cui si tirano le somme del passato e si pianifica il futuro. Il Soccorso alpino...

Moda: gli accessori più importanti per una donna

Per rendere meglio l'idea potremmo dire che gli accessori femminili stanno all'abbigliamento come l'illuminazione sta all'arredamento di una stanza. Se scelti bene, possono far...

Caso Miramonti. L’immobiliarista Corsini scrive a tutte le autorità elencando le criticità rilevate

C’è un nuovo intervento dell’immobiliarista romano Matteo Corsini che oggi ha inviato una comunicazione a tutte le autorità sul caso del Grand Hotel Miramonti...

Safilo Longarone. Segreterie regionali Filctem Cgil – Femca Cisl – Uiltec Uil: 472 lavoratori ritenuti non più strategici

Ieri, giovedì 26 gennaio presso la sede di Veneto Lavoro, si è tenuto alla presenza dell’Assessore Elena Donazzan l’incontro fra le OO.SS e l’Amministratore...
Share