13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 23, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Occhialeria. Sipao in campo per migliorare il rapporto con le banche

Occhialeria. Sipao in campo per migliorare il rapporto con le banche

Giancarlo Recchia: purtroppo riscontriamo sempre maggiori difficoltà nell’accesso al credito. Il presidente della sezione Lorraine Berton: serve confronto franco e aperto

gunnar-occhiali-130x130Alla ricerca dell’intesa perduta. Sipao (la Sezione Industrie Produttrici di Articoli per l’Occhialeria di Confindustria Belluno Dolomiti) apre un confronto con le banche, con l’obiettivo di conoscersi meglio per capirsi di più, in un periodo in cui il problema dell’accesso al credito è sempre più grave e sta mettendo in difficoltà molte aziende. E lo fa organizzando per domani (giovedì 10 ottobre 2013) una tavola rotonda con i dirigenti di Unicredit, aperta ai rappresentanti di tutte le aziende associate.

«L’intento di questo incontro – spiega Giancarlo Recchia, membro del direttivo Sipao con delega ai rapporti con le banche – è di migliorare l’intesa reciproca, avviando un dialogo con uno degli istituti più importanti del territorio. Troppo spesso, infatti, ci si parla senza capirsi. Succede, ad esempio, quando un imprenditore va in banca e si sente negare un finanziamento perché ha un certo rating. Ma nessuno gli spiega da che cosa dipenda questo metodo di valutazione delle imprese, né quindi come possa migliorarlo. Il personale delle banche deve rendersi conto che in molti casi si trova di fronte a una persona che lavora e non è detto che abbia delle competenze in ambito economico. E’ dunque l’atteggiamento che deve cambiare, perché altrimenti questi due mondi, quello degli istituti di credito e quello delle imprese, continueranno ad essere troppo distanti, peggiorando così una situazione già molto complicata». «Anche negli ultimi mesi – aggiunge Recchia – riscontriamo maggiori difficoltà nell’accesso al credito e questo ci lascia l’amaro in bocca non solo per le ripercussioni sull’operatività delle nostre imprese, ma anche perché le ragioni sono spesso incomprensibili e non abbiamo quindi gli strumenti per trovare una soluzione». «L’impressione – conclude Recchia – è che le banche siano impegnate soltanto a realizzare utili, mentre dovrebbero pensare a collaborare con le aziende per uscire insieme da questa situazione di crisi economica».

«Le difficoltà nell’accesso al credito – conferma Lorraine Berton, presidente di Sipao – è uno dei problemi più urgenti da risolvere. Abbiamo perciò voluto promuovere questa tavola rotonda, nella speranza che un confronto franco e aperto tra gli imprenditori e i vertici di una delle principali banche del territorio sia utile a migliorare un rapporto che al momento è assai complicato».

 

 

 

 

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Amministrative Lozzo di Cadore e Voltago Agordino. Il prefetto Cogode conferma i commissari prefettizi

Il prefetto di Belluno, Adriana Cogode, ha confermato, con propri decreti, i commissari prefettizi per la provvisoria gestione dei Comuni di Lozzo di Cadore...

Regionali 2020. Osnato: “Fratelli d’Italia è saldamente terzo partito in Veneto”

"A spoglio ormai concluso e con i numeri definitivi alla mano, possiamo considerare questa tornata elettorale per le Regionali 2020 un ennesimo, deciso, passo...

Super Zaia, 41 seggi alla coalizione di centrodestra e 9 al centrosinistra

I dati oramai sono consolidati anche se mancano alcune sezioni. La coalizione di centrodestra con Zaia presidente fa il pieno di seggi, 41 contro...

Palazzo Guarnieri apre le sue stanze segrete. Giovedì il concerto esclusivo del pianista Alessandro Cesaro

Un evento esclusivo, una location unica. Per i 250 anni dalla nascita del compositore Ludwig van Beethoven Unisono propone una serata aperta a sole...
Share